© ASO/Broadway

Tour de France 2019, Steven Kruijswijk maledice la sfortuna: “Peccato, stavamo correndo molto bene”

Steven Kruijswijk molto amareggiato al termine della diciannovesima tappa del Tour de France 2019. Il capitano della Jumbo-Visma riconosce ovviamente che fermare la corsa sia stata la decisione corretta, ma sperava di poterla concludere per poter guadagnare più tempo su Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quickstep) e per poter scagliare il suo attacco sulla salita finale. Ora, lo scalatore neerlandese si trova a un minuto e 28 secondi dal nuovo leader Egan Bernal (Ineos) ma, soprattutto, è a soli dodici secondi dal podio, che proverà a conquistare oggi nell’ultima occasione disponibile.

“Continuare la tappa non era certamente un’opzione, con quella grandine e le frane – riconosce Kruijswijk – È un peccato, perché stavamo correndo molto bene. Il piano era di mandare Laurens (de Plus, ndr) nella fuga e ci siamo riusciti. Stavo bene e ci ho provato sull’Iseran, ma quando Bernal ha contrattaccato, non sono riuscito a seguirlo. Lauren stava andando molto forte e ha tirato fino in cima, in modo da guadagnare su quelli dietro, sapendo che c’era ancora molta strada prima del traguardo”.

Kruijswijk ammette che era a tutta, ma anche che se avesse saputo che la tappa fosse finita in cima alla salita, avrebbe dato ancora di più: “Naturalmente stavo andando a tutto gas sull’Iseran, ma se avessi saputo che avrebbero concluso la tappa lì, avrei fatto uno sforzo ancora più grande. Questa è sfortuna, ma non è ancora la fine. Domani ci proveremo ancora, anche se probabilmente il maltempo farà sentire ancora i suoi effetti”, ha concluso il neerlandese, promettendo battaglia anche oggi.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.