© ASO

Movistar, Valverde punta Tokyo 2020: “Il mio livello non si sta abbassando”

Chi si aspetta un declino di Alejandro Valverde dovrà aspettare ancora qualche anno. Il 38enne di Murcia non ha nessuna intenzione di appendere la bici al chiodo ma, anzi, si pone nuovi obiettivi in una carriera che lo ha visto protagonista assoluto negli ultimi 15 anni. Poco più di tre mesi fa il capitano della Movistar sfatava la sua “ossessione” per il Campionato del Mondo, vincendo a Innsbruck la maglia iridata, dopo averla sfiorata in almeno altre sei occasioni. Raggiunti tutti gli obiettivi che si era posto, l’ultima suggestione riguarda le Olimpiadi di Tokyo 2020, dove ci arriverà a più di 40 anni.

Con un tramonto sportivo che non sembra ancora arrivare, Valverde è pronto a cerchiare di rosso la rassegna giapponese: “Chi lo sa…arriverò lì a 40 anni ma il mio livello non si sta abbassando e continuo a sentirmi bene – spiega in un documentario a lui dedicato su Teledeporte – Son contento di quello che ho ottenuto e quel che arriverà sarà un regalo aggiuntivo. Ho ottenuto 121 vittorie in carriera e continuerò fino al 2020 cercando di godermi il tutto”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.