© Team Jumbo-Visma

Tirreno-Adriatico 2021, Wout van Aert domina a Lido di Camaiore! Battuto Caleb Ewan in volata

La prima volata della Tirreno – Adriatico 2021 è stata vinta da Wout van Aert. Il belga della Jumbo-Visma ha disputato una volata lunghissima che gli ha permesso di evitare la rimonta di Caleb Ewan (Lotto Soudal), grande favorito della vigilia. Al terzo posto si è piazzato Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) davanti al primo degli italiani, Andrea Vendrame (Ag2r Citroen). Una prestazione di altissimo livello che gli permette di guadagnare dieci secondi di abbuono importantissimi in ottica classifica generale. Completano la top ten Luka Mezgec (Bike Exchange), Tim Merlier (Alpecin Fenix), il duo della Deceuninck-Quick-Step formato da Alvaro HodegDavide Ballerini, Ivan Cortina (Movistar) e Hugo Hofstetter (Israel StartUp Nation).

Bastano pochi chilometri per veder partire l’azione che anima la prima tappa della corsa dei due mari. Sono sei i corridori a farne parte: Mattia Bais (Androni-Sidermec), Samuele Rivi e Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty Gobert-Matèriaux), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo) e Guy Niv (Israel StartUp-Nation). Questo gruppetto acquisisce senza difficoltà un paio di minuti di vantaggio sul gruppo, prima che le squadre dei velocisti inizino a collaborare per lasciare invariato il margine. Gli attaccanti si danno battaglia nei tre passaggi sul GPM, che assegna la prima maglia di leader della classifica di scalatori: Bakelants si aggiudica il primo passaggio, ma Albanese è il migliore nei due successivi e sarà quindi il primo a indossare la maglia verde. Terminata la terza salita, Bakelants si rialza e si fa riassorbire dal plotone, che concede al massimo 3’20” di vantaggio alla testa della corsa.

Da quel momento in poi, il gruppo controlla la situazione e recupera terreno assestandosi a poco più di un minuto di ritardo. L’unico sussulto arriva quindi nei pressi del traguardo volante di Pietrasanta, dove Velasco batte gli altri fuggitivi. Il corridore della Gazprom-Rusvelo però subito dopo si rialza e si fa riprendere. I quattro uomini rimasti al comando procedono a questo punto di comune accordo, mantenendo sempre circa un minuto di margine. Dietro sono soprattutto Cofidis, Deceuninck-Quick-Step e Lotto Soudal a sobbarcarsi il lavoro ma con una situazione ampiamente sotto controllo.

A 25 chilometri dall’arrivo, con il gruppo ormai a soli 40 secondi, si rialzano anche Albanese e Niv, subito ripresi. Bais e Rivi invece insistono, tornando a riacquistare un minuto circa di vantaggio sugli inseguitori. La rimonta del gruppo però è inesorabile e così non c’è scampo per i fuggitivi che vengono riassorbiti esattamente a dieci chilometri dalla conclusione della tappa. Negli ultimi chilometri le squadre dei velocisti sgomitano per trovare la posizione migliore in testa al gruppo, ma non c’è niente da fare contro un van Aert scatenato che a 300 metri dal traguardo lascia tutti sul posto, compreso Ewan che, partito alla sua ruota, non riesce a rimontarlo.

Risultato Prima Tappa Tirreno-Adriatico 2021

Classifica Tirreno – Adriatico 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.