Giro d’Italia 2018, ribaltone Froome dopo 80 km di fuga solitaria! Crolla Yates, fuori dai giochi Pozzovivo

Impresa d’altri tempi di Chris Froome al Giro d’Italia 2018. Scattando sul Colle delle Finestre il Keniano Bianco stacca tutti e si fa 80 chilometri di fuga solitaria per imporsi con un margine di tre minuti sugli avversari. Un colpo più che doppio quello del capitano della Sky, che si invola verso il successo finale conquistando anche la Maglia Rosa. In seconda posizione chiude Richard Carapaz (Movistar), scattato nel finale dal gruppetto degli inseguitori, composto nell’ordine di arrivo anche da Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Miguel Angel Lopez (Astana) e Tom Dumoulin (Team Sunweb), arrivati alla spicciolata dopo l’attacco dell’ecuadoriano.

Nella nuova classifica generale Froome indossa la Maglia Rosa, alla quale deve completamente rinunciare Simon Yates (Mitchelton-Scott), crollato già prima dell’attacco del connazionale e arrivato al traguardo con 38’52” di ritardo, davanti a Dumoulin, costretto ad una snervante corsa tattica di inseguimento, e Pinot.

La corsa parte veloce anche oggi, con diversi scatti e quindi nessuna fuga che riesce a formarsi. A dieci chilometri dallo scollinamento del Colle de Lys, in concomitanza con il ritiro di Fabio Aru (UAE Team Emirates), dal gruppo provano ad uscire Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), Luis Léon Sanchez (Astana), Davide Formolo (Bora – Hansgrohe), Carlos Betancur (Movistar), Sergio Henao (Sky) e Valerio Conti (UAE Team Emirates), seguiti da Darwin Atapuma (UAE Team Emirates), Mickael Cherel (AG2R La Mondiale), Antonio Pedrero (Movistar) e Jose Gonçalves (Katusha – Alpecin), successivamente anche Laurens Ten Dam (Sunweb), Giovanni Visconti (Bahrain – Merida), Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e David De La Cruz (Sky).

Si forma quindi un gruppetto di 13 battistrada, con Sanchez che transita per primo al GPM, sui quali si riporta in discesa Gianluca Brambilla (Trek – Segafredo). Verso la fine della discesa si uniscono a questo drappello anche Fausto Masnada (Androni – Sidermec), Davide Villella (Astana), Giulio Ciccone (Bardiani – CSF), Zdenek Stybar (QuickStep – Floors), Joe DombrowskiNathan Brown (EF – Drapac) e Jarlinson Pantano (Trek – Segafredo), a formare così un gruppo di testa di 22 unità. Questo tentativo si esaurisce però subito dopo il primo Traguardo Volante di Sant’Antonino di Susa, vinto da Stybar. Gli attacchi dunque si susseguono e intorno al chilometro 80 allungano Montaguti, Neilands ed Atapuma, sui quali sono bravi a riportarsi Rodolfo Torres (Androni – Sidermec), Sanchez, Brown, Goncalves, Conti e Koen Bouwman (Lotto NL – Jumbo).

I battistrada iniziano la salita del Colle delle Finestre con una cinquantina di secondi di vantaggio. In testa perdono subito contatto Neilands e Van Poppel che vengono così ripresi dal gruppo dove si porta la Sky a fare l’andatura. A quel punto Sanchez prova ad andare via tutto solo, mentre gli altri attaccanti dopo qualche chilometro di inseguimento vengono riassorbiti dal gruppo principale,  dal quale improvvisamente  perde contatto Simon Yates (Mitchelton – Scott), letteralmente in crisi, a 86 chilometri dalla conclusione. Il ritmo nel plotone non cala, tanto che Sanchez decide di rialzarsi e viene ripreso a 94 chilometri dalla conclusione da un gruppo in cui sono presenti ormai solo De La Cruz, Sergio Henao, che perde però contatto poco dopo, Wout Poels, Kenny Elissonde e Chris Froome (Sky), Ben O’Connor (Dimension Data), Richard Carapaz (Movistar), Formolo, Pello Bilbao e Miguel Angel Lopez (Astana), Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida), George Bennett (Lotto NL – Jumbo), Sam Oomen e Tom Dumoulin (Sunweb), Sebastian Reichenbach e Thibaut Pinot (Groupama – FDJ).

Questi battistrada arrivano tutti insieme sul tratto di sterrato, dove Elissonde impone un ritmo elevatissimo. Solo Froome, Reichenbach, Dumoulin, Pinot e Carapaz riescono a seguirlo, con il corridore francese che finisce il suo lavoro e si sposta a 80 chilometri dalla conclusione. Proprio in quel momento Froome parte tutto solo, andando a guadagnare subito una ventina di secondi sul gruppo inseguitore, nel quale a fare l’andatura sono Dumoulin e Pinot, con il solo Carapaz che riesce a seguirli.

Su di loro poi riesce a rientrare Lopez, ma il distacco continua a salire dal Keniano Bianco, che con 41 secondi su Dumoulin, Pinot, rientrato dopo un problema meccanico, Carapaz e Lopez. Alle loro spalle, con qualche secondo di ritardo c’è Reichenbach, mentre Pozzovivo, Poels, Bilbao, O’Connor, Bennett ed Oomen transitano a 2’18”, con Yates che naufraga a quasi 15 minuti. I distacchi aumentano nella prima fase della discesa, quando il gruppo Dumoulin-Pinot rallenta leggermente per aspettare il rientro di Reichenbach.

A fine discesa i cinque inseguitori accusano 1’40” di ritardo, mentre il gruppo Pozzovivo transita a 2’39”. Oltre al vantaggio sulla strada, che aumenta chilometro dopo chilometro, il britannico recupera terreno anche con l’abbuono al traguardo volante, dove passa per primo davanti a Dumoulin e Pinot, ancora lontani. Sul Sestriere il trend non cambia, con Froome che continua a guadagnare inesorabile, tanto che in cima al GPM il suo margine sale fino a 2’40” sui più immediati inseguitori, mentre il gruppetto Pozzovivo, sul quale sono rientrati Formolo e Patrick Konrad (Bora – Hansgrohe), transita con 5 minuti da recuperare.

Il distacco di Froome sul primo gruppo inseguitore arriva fino a 3’12” a 25 chilometri dalla conclusione. A quel punto però il gruppo Dumoulin-Pinot per la prima volta non perde più terreno, iniziando la salita con un distacco quasi invariato, che sin dalle prime rampe della salita si stabilizza di nuovo, con Froome che riesce a trovare nuove energie per cercare di respingere l’attacco a distanza dei rivali. Sfruttando al meglio infatti il grande lavoro di Reichenbach, è Pinot ad aprire le ostilità fra gli inseguitori, piazzando un paio di accelerazioni che gli permettono di staccare inizialmente tutti, mentre dietro è sempre Tom Dumoulin, salendo del suo passo, a condurre anche questo secondo inseguimento.

L’avventura del francese dura così appena due chilometri, con Dumoulin che si riporta sotto poco prima che Froome passi allo striscione che indica tre chilometri alla conclusione, con un distacco ormai sceso sotto i tre minuti. Il gruppetto alle spalle del Keniano Bianco dura ben poco visto che Lopez decide finalmente di uscire allo scoperto, provando una nuova accelerazione, alla quale Carapaz risponde comunque subito, imitato poco dopo da Pinot, mentre Dumoulin sembra inizialmente fare fatica, ma rientra anche lui salendo, come sempre, con regolarità.

Segue una nuova accelerazione di Lopez, stavolta con Pinot subito a ruota e Carapaz a rientrare con più calma, mentre nuovamente Dumoulin non risponde, per poi rientrare salendo del suo ritmo, rimettendosi davanti a tirare appena rientra. Questa corsa a singhiozzi non aiuta l’inseguimento a Froome, il cui vantaggio a 1500 metri dalla conclusione è stabile a 3’15”, sceso sotto i tre minuti solo dopo le accelerazioni di Pinot.

Il campione uscente prova a tenere il passo del rivale, riuscendo a conservare il distacco stabile, almeno sino all’ultimo chilometro, quando Froome ritrova forze ed energie vedendo arrivare il traguardo, dove esulta come forse non aveva mai fatto sinora. Tre minuti più tardi arriva invece lo scatto di Carapaz, che riesce a staccare di una manciata di secondi gli altri avversari, con Pinot che si prende l’ultimo abbuono disponibile,lasciandosi dietro Lopez e Dumoulin.

Ordine di arrivo 19ª Tappa Giro d’Italia 2018

1GBRFROOME ChrisTEAM SKY5h 12’ 26”
2ECUCARAPAZ RichardMOVISTAR TEAM03’ 00”
3FRAPINOT ThibautGROUPAMA – FDJ03’ 07”
4COLLOPEZ MORENO Miguel AngelASTANA PRO TEAM03’ 12”
5NEDDUMOULIN TomTEAM SUNWEB03’ 23”
6SUIREICHENBACH SebastienGROUPAMA – FDJ06’ 13”
7ITAFORMOLO DavideBORA – HANSGROHE08’ 22”
8NEDOOMEN SamTEAM SUNWEB08’ 23”
9AUTKONRAD PatrickBORA – HANSGROHE08’ 23”
10ESPBILBAO LOPEZ DE ARMENTIA P.ASTANA PRO TEAM08’ 23”
11ITAPOZZOVIVO DomenicoBAHRAIN – MERIDA08’ 29”
12NZLBENNETT GeorgeTEAM LOTTO NL – JUMBO08’ 38”
13FRAGENIEZ AlexandreAG2R LA MONDIALE09’ 45”
14COLHENAO MONTOYA Sergio LuisTEAM SKY11’ 09”
15NEDPOELS WoutTEAM SKY11’ 09”
16BELHERMANS BenISRAEL CYCLING ACADEMY14’ 00”
17ITABRAMBILLA GianlucaTREK – SEGAFREDO14’ 20”
18AUSDENNIS RohanBMC RACING TEAM14’ 38”
19PORGONCALVES Jose’TEAM KATUSHA ALPECIN14’ 55”
20NEDGESINK RobertTEAM LOTTO NL – JUMBO15’ 41”
21AUTPREIDLER GeorgGROUPAMA – FDJ19’ 32”
22ESPSANCHEZ Luis LeonASTANA PRO TEAM19’ 32”
23SUIFRANKINY KilianBMC RACING TEAM23’ 07”
24ITAULISSI DiegoUAE TEAM EMIRATES24’ 43”
25FRADUPONT HubertAG2R LA MONDIALE24’ 49”
26COLATAPUMA Jhon DarwinUAE TEAM EMIRATES24’ 49”
27ITACONTI ValerioUAE TEAM EMIRATES24’ 49”
28FRABIDARD FrancoisAG2R LA MONDIALE24’ 49”
29ITACAPECCHI ErosQUICK-STEP FLOORS25’ 32”
30ITAMONTAGUTI MatteoAG2R LA MONDIALE26’ 00”
31NEDTEN DAM LaurensTEAM SUNWEB27’ 00”
32NEDBOUWMAN KoenTEAM LOTTO NL – JUMBO27’ 22”
33ITAVILLELLA DavideASTANA PRO TEAM32’ 52”
34KAZLUTSENKO AlexeyASTANA PRO TEAM32’ 52”
35USADOMBROWSKI Joseph LloydEF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE32’ 52”
36USAKING BenjaminTEAM DIMENSION DATA32’ 52”
37KAZZEITS AndreyASTANA PRO TEAM32’ 52”
38CZEHIRT JanASTANA PRO TEAM32’ 52”
39CANWOODS MichaelEF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE33’ 35”
40ITAGAVAZZI FrancescoANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC33’ 51”
41SLOPOLANC JanUAE TEAM EMIRATES34’ 28”
42COLBETANCUR CarlosMOVISTAR TEAM34’ 28”
43ESPDE LA PARTE VictorMOVISTAR TEAM34’ 28”
44COLTORRES AGUDELO Rodolfo AndreANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC34’ 28”
45FRAROY JeremyGROUPAMA – FDJ34’ 28”
46FRAROUX AnthonyGROUPAMA – FDJ34’ 28”
47SUIMORABITO SteveGROUPAMA – FDJ34’ 28”
48NEDLAMMERTINK MauritsTEAM KATUSHA ALPECIN34’ 28”
49ITAMORI ManueleUAE TEAM EMIRATES35’ 05”
50ITAPUCCIO SalvatoreTEAM SKY35’ 05”
51GERKNEES ChristianTEAM SKY35’ 05”
52AUTGROSSSCHARTNER FelixBORA – HANSGROHE35’ 05”
53FRAELISSONDE KennyTEAM SKY35’ 05”
54GBRCARTHY Hugh JohnEF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE35’ 09”
55CZESTYBAR ZdenekQUICK-STEP FLOORS35’ 09”
56ARGSEPULVEDA EduardoMOVISTAR TEAM35’ 09”
57SLONOVAK DomenBAHRAIN – MERIDA35’ 09”
58ESPDE LA CRUZ MELGAREJO DavidTEAM SKY35’ 16”
59ITACICCONE GiulioBARDIANI CSF35’ 18”
60ITAMOSCA JacopoWILIER TRIESTINA – SELLE ITALIA35’ 18”
61ITAMASNADA FaustoANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC35’ 18”
62ITABATTAGLIN EnricoTEAM LOTTO NL – JUMBO35’ 18”
63DENEG NiklasTREK – SEGAFREDO35’ 18”
64FRAJAUREGUI QuentinAG2R LA MONDIALE35’ 18”
65ITABALLERINI DavideANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC35’ 24”
66LATNEILANDS KristsISRAEL CYCLING ACADEMY35’ 24”
67SLOMOHORIC MatejBAHRAIN – MERIDA35’ 27”
68COLPANTANO JarlinsonTREK – SEGAFREDO35’ 34”
69ITAVISCONTI GiovanniBAHRAIN – MERIDA35’ 51”
70DENSCHMIDT Mads WurtzTEAM KATUSHA ALPECIN36’ 09”
71GERDENZ NicoAG2R LA MONDIALE37’ 22”
72FRALADAGNOUS MatthieuGROUPAMA – FDJ37’ 34”
73BELROELANDTS JurgenBMC RACING TEAM37’ 39”
74ESPPLAZA RubenISRAEL CYCLING ACADEMY37’ 44”
75ITADE MARCHI AlessandroBMC RACING TEAM37’ 52”
76ITAMARCATO MarcoUAE TEAM EMIRATES37’ 57”
77CZEKREUZIGER RomanMITCHELTON – SCOTT38’ 51”
78ESPNIEVE ITURRALDE MikelMITCHELTON – SCOTT38’ 51”
79GBRYATES Simon PhilipMITCHELTON – SCOTT38’ 51”
80BELVAN ASBROECK TomEF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE38’ 51”
81GERSCHACHMANN MaximilianQUICK-STEP FLOORS38’ 51”
82LUXDRUCKER Jean-PierreBMC RACING TEAM38’ 51”
83ITACATTANEO MattiaANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC38’ 51”
84ITAFRAPPORTI MarcoANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC38’ 51”
85AUSHAIG JackMITCHELTON – SCOTT38’ 51”
86AUSHAMILTON ChristopherTEAM SUNWEB38’ 51”
87GBRDOWSETT AlexTEAM KATUSHA ALPECIN38’ 51”
88DENJUUL JENSEN ChristopherMITCHELTON – SCOTT38’ 57”
89USABROWN NathanEF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE39’ 10”
90RSAJANSE VAN RENSBURG Jacques WTEAM DIMENSION DATA39’ 24”
91ESPFERNANDEZ RubenMOVISTAR TEAM39’ 24”
92ESPPEDRERO AntonioMOVISTAR TEAM39’ 31”
93NEDLINDEMAN Bert-JanTEAM LOTTO NL – JUMBO39’ 40”
94NORLAENGEN Vegard StakeUAE TEAM EMIRATES40’ 26”
95ITASABATINI FabioQUICK-STEP FLOORS43’ 45”
96AUSHANSEN Adam JamesLOTTO SOUDAL43’ 45”
97ITATURRIN AlexWILIER TRIESTINA – SELLE ITALIA43’ 45”
98GERMARTIN TonyTEAM KATUSHA ALPECIN43’ 45”
99NEDVAN POPPEL DannyTEAM LOTTO NL – JUMBO43’ 45”
100AUSDEMPSTER ZakkariISRAEL CYCLING ACADEMY43’ 45”
101ESPIRIZAR ARAMBURU MarkelTREK – SEGAFREDO43’ 45”
102NEDCURVERS RoyTEAM SUNWEB43’ 45”
103FRAVENTURINI ClementAG2R LA MONDIALE43’ 45”
104CANBOIVIN GuillaumeISRAEL CYCLING ACADEMY43’ 45”
105IRLMULLEN RyanTREK – SEGAFREDO43’ 45”
106ISRSAGIV GuyISRAEL CYCLING ACADEMY43’ 45”
107BELARMEE SanderLOTTO SOUDAL43’ 45”
108USAHAGA ChadTEAM SUNWEB43’ 45”
109BELVAN HOECKE GijsTEAM LOTTO NL – JUMBO43’ 45”
110ESPVENTOSO ALBERDI Francisco JoBMC RACING TEAM43’ 45”
111ITABELLETTI ManuelANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC43’ 45”
112RSAGIBBONS RyanTEAM DIMENSION DATA43’ 45”
113NEDVAN EMDEN JosTEAM LOTTO NL – JUMBO43’ 45”
114DENBAK YTTING LarsLOTTO SOUDAL43’ 45”
115ERIBERHANE NatnaelTEAM DIMENSION DATA43’ 45”
116ALBZHUPA EugertWILIER TRIESTINA – SELLE ITALIA43’ 45”
117COLQUINTANA DayerMOVISTAR TEAM43’ 45”
118COLCHAVES Jhoan EstebanMITCHELTON – SCOTT43’ 45”
119AUSDOCKER MitchellEF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE43’ 45”
120NEDHOFSTEDE LennardTEAM SUNWEB43’ 45”
121ITABENEDETTI CesareBORA – HANSGROHE43’ 45”
122BELPLANCKAERT BaptisteTEAM KATUSHA ALPECIN43’ 45”
123NZLBEWLEY SamMITCHELTON – SCOTT43’ 45”
124RSAVENTER JacoTEAM DIMENSION DATA43’ 45”
125FRACAVAGNA RemiQUICK-STEP FLOORS43’ 45”
126FRASENECHAL FlorianQUICK-STEP FLOORS43’ 45”
127GERPFINGSTEN ChristophBORA – HANSGROHE43’ 45”
128ITAVENDRAME AndreaANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC43’ 45”
129ITAVIVIANI EliaQUICK-STEP FLOORS43’ 45”
130DENMORKOV MichaelQUICK-STEP FLOORS43’ 45”
131CANTUFT SveinMITCHELTON – SCOTT43’ 45”
132ITABARBIN EnricoBARDIANI CSF43’ 45”
133ITABERTAZZO LiamWILIER TRIESTINA – SELLE ITALIA43’ 45”
134GERSCHILLINGER AndreasBORA – HANSGROHE43’ 45”
135ITA