Presentazione Percorso e Favoriti Prova in linea Campionati Italiani 2019

È finalmente giunto il momento della prova in linea maschile dei Campionati Italiani 2019. In palio c’è la Maglia Tricolore, che darà la possibilità al vincitore di essere ben visibile in gruppo per un anno intero. Elia Viviani renderà vacante la maglia che lo ha contraddistinto in questo ultimo anno e lo scenario sarà quello della Val di Taro, in provincia di Parma. Così come accaduto negli ultimi anni, il tracciato è aperto a diversi scenari, con gli uomini veloci che dovranno essere in grande giornata per resistere, mentre gli scalatori avranno bisogno di muoversi presto per tentare di rendere la corsa più selettiva possibile.

Orario di partenza: 10:30

Orario di arrivo previsto: 16:02-16:37

Albo d’oro recente Prova in linea Campionati italiani

2018 VIVIANI Elia
2017 ARU Fabio
2016 NIZZOLO Giacomo
2015 NIBALI Vincenzo
2014 NIBALI Vincenzo
2013 SANTAROMITA Ivan
2012 PELLIZOTTI Franco
2011 VISCONTI Giovanni
2010 VISCONTI Giovanni
2009 POZZATO Filippo
2008 SIMEONI Filippo
2007 VISCONTI Giovanni

Percorso Prova in linea Campionati Italiani 2019

Borgo Val di Taro > Compiano (Sugremaro) (227 chilometri)

Si comincerà con una prima doppia tornata di 47,3 chilometri, che una serie di salite, a Ravezza e Folta, che possono subito dare indicazioni importanti. Dopo quella che sostanzialmente è la prima metà della corsa, il terzo passaggio a Compiano vedrà i corridori svoltare verso la salita di Strela (5 km al 3,3%), da affrontare per un totale di dieci volte, con la salita e discesa che sostanzialmente caratterizza l’intero circuito di 12,4 chilometri. Pianura dunque pochissima, per un totale di quasi 4000 metri di dislivello, per un finale che ripercorre quello che nel 1981 vide la sfida fra Francesco Moser e Giuseppe Saronni.

Per quanto le asperità non siano insuperabili, la ripetitività e la lunghezza del percorso si faranno sentire, creando una bella selezione. Bisognerà saper gestire le energie ed essere attenti alle situazioni di corsa che verranno a crearsi, visto che negli ultimi 50 chilometri ogni movimento potrebbe essere quello risolutivo.

Favoriti Prova in linea Campionati Italiani 2019

Clicca qui per la startlist definitiva

Per quanto visto nelle ultime uscite, il nome più suggestivo è quello di Diego Ulissi (UAE Emirates). Il toscano non è mai riuscito a conquistare il Tricolore e mai come quest’anno sembra poter avere le carte in regola, vista la condizione fisica e il percorso perfetto per lui. La formazione emiratina sarà una di quelle più numerose al via, quindi, volendo, avrebbe anche la capacità di controllare la corsa. Simone Consonni è l’uomo di punta nel caso non venisse fuori la selezione prevista, mentre Fabio Aru potrà continuare nel suo processo di crescita, provando magari a testarsi giocando d’anticipo. Come lui potrebbe agire anche Simone Petilli e Edward Ravasi, che finora hanno vissuto una stagione sempre al servizio dei compagni.

I più grandi avversari dovrebbero essere i ragazzi della Bahrain-Merida, per una sfida tutta medio-orientale. Vincenzo Nibali dovrebbe stare bene ed è lecito attenderselo attivo nella ricerca del tris, dopo i successi del 2014 e 2015, a maggior ragione per il fatto che ancora non è riuscito ad alzare le braccia al cielo quest’anno. Il messinese però non sarà l’unica pedina, visto la presenza di un uomo veloce e resistente come Sonny Colbrelli, a sua volta alla ricerca di un risultato che possa dare una svolta alla sua stagione. Tra le varie marcature che potrebbero venir fuori, ad approfittarne potrebbero essere Damiano Caruso e Domenico Pozzovivo, il primo in piena preparazione per il Tour, mentre il secondo apparso pimpante in Svizzera.

Al Giro di Slovenia, uno dei pochi ad aver dato filo da torcere a Ulissi è stato Giovanni Visconti. Per la Neri Sottoli-KTM-Selle Italia questo è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno e Visconti sa come farsi trovare pronto in questo tipo di appuntamenti. Verosimilmente la squadra sarà tutta per lui, con Simone Velasco in seconda battuta e Umberto Marengo e Edoardo Zardini in terza. In grande forma è segnalato anche Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), particolarmente adatto al percorso, che col suo spunto veloce può anche permettersi di giocare di rimessa. La squadra di Gianni Savio avrà in Mattia Cattaneo, Fausto Masnada e Matteo Montaguti delle valide alternative per provare a movimentare la corsa, senza dimenticare Francesco Gavazzi e Manuel Belletti in caso di arrivo a ranghi ristretti.

Fanno paura anche corridori come Fabio Felline (Trek-Segafredo) e Davide Ballerini (Astana), con il secondo in particolare che gode di un morale altissimo dopo il trionfo ai Giochi Europei di Minsk. Discorso simile per Alberto Bettiol (EF Education First), che ha voglia di rifarsi dopo aver perso per meno di un secondo la prova a cronometro. Bene contro il tempo anche Alessandro De Marchi (CCC Team), che però non ha nello spunto veloce la sua arma migliore e sarà costretto a muoversi dalla media-lunga distanza. La stessa soluzione potrebbero utilizzarla anche Giulio Ciccone, Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo) e Davide Formolo (Bora-hansgrohe) con il primo che sogna di andare al suo primo Tour con la maglia tricolore addosso.

Sembra invece difficile vedere protagonisti Elia Viviani (Deceuninck-Quick-Step), Niccolò Bonifazio (Team Total Direct Energie) e Giacomo Nizzolo (Dimension Data), sfavoriti da un percorso un po’ troppo duro per le loro caratteristiche. Qualche chance in più invece per Davide Cimolai, Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy), Andrea Pasqualon (Wanty-Gobert) e Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), più bravi a superare le brevi asperità. Anche loro, però, dovranno faticare non poco per portare la gara in volata.

Infine, andranno tenuti d’occhio anche Giovanni Carboni (Bardiani-CSF), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Mauro Finetto (Delko Marseille), Marco Canola (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Davide Villella, Dario Cataldo (Astana) e Simone Ravanelli (Biesse Carrera).

Borsino dei favoriti

***** Diego Ulissi
**** Vincenzo Nibali, Giovanni Visconti
*** Alberto Bettiol, Andrea Vendrame, Davide Ballerini
** Gianni Moscon, Matteo Trentin, Sonny Colbrelli, Alessandro De Marchi
* Marco Canola, Giulio Ciccone, Fabio Felline, Andrea Pasqualon, Elia Viviani

Meteo Prova in linea Campionati Italiani 2019

Soleggiato. Precipitazioni: 0%. Umidità: 41%. Vento: 6 km/h verso N. Temperature: 28°-31°.

Altimetria e Planimetria Prova in linea Campionati Italiani 2019

 


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *