© Giro d'Italia

Presentazione Percorso e Favoriti Cronometro Maschile Élite Innsbruck 2018

I mondiali di ciclismo maschile entrano nel vivo con la cronometro élite.  Il giorno più atteso dagli specialisti delle prove contro il tempo del Mondiale di Innsbruck 2018  è arrivato e metterà di fronte i migliori interpreti della specialità, con poche eccezioni dovute a una condizione fisica insufficiente. Vinta negli anni passati da corridori di grandissimo spessore, anche quest’anno la maglia iridata dovrebbe finire sulle spalle di un protagonista del circuito mondiale, per quanto il percorso non sia adattissimo agli specialisti puri, ma strizzi l’occhio a chi riesce a tenere un buon ritmo in salita. In ogni caso si raggiungeranno alte velocità e i corridori dovranno essere in grado di gestire lo sforzo per non pagare dazio negli ultimi dieci chilometri in falsopiano.

ORARIO DI PARTENZA (PRIMO CORRIDORE): 14:10
ORARIO DI ARRIVO PREVISTO (ULTIMO CORRIDORE): 17:07
HASHTAG UFFICIALE: #InnsbruckTirol2018

Albo d’oro recente Cronometro Mondiali di Ciclismo

2017 DUMOULIN Tom
2016 MARTIN Tony
2015 KIRYENKA Vasil’
2014 WIGGINS Bradley
2013 MARTIN Tony
2012 MARTIN Tony
2011 MARTIN Tony
2010 CANCELLARA Fabian
2009 CANCELLARA Fabian
2008 GRABSCH Bert

Percorso Cronometro Uomini Innsbruck 2018

Alpbachtal Seenland – Innsbruck (52,5 km)

Come già la cronometro a squadre, la prova contro il tempo individuale maschile è frammentata in quattro parti. I primi 30 km, dalla partenza di Alpbahctal Seenland alla città di Fritzens, sono pressoché pianeggianti, con giusto qualche leggera salita nei primissimi chilometri. Il secondo tratto sarà probabilmente decisivo per la vittoria finale, con i 5 chilometri di salita verso Gnadenwald alla pendenza media del 7% che presentano punte del 14%. I favoriti dovranno gestire con intelligenza lo sforzo per non arrivare con poche energie a questa scalata, ma allo stesso tempo non potranno permettersi di perdere troppo terreno nella prima metà della corsa.

Dopo lo scollinamento, un breve tratto in leggera contropendenza introduce alla lunga discesa che porterà i cronoman negli ultimi otto chilometri, i quali presentano qualche lieve strappetto, ma in generale permetteranno di fare una buona velocità, presentando comunque alcune curve a cui stare accorti. Anche questa fase risulterà decisiva, sia per le traiettorie nelle curve della discesa sia per il finale in falsopiano, dove conteranno principalmente le energie residue. Di sicuro i 52,5 chilometri non permettono di dare per scontato l’esito della prova, proprio per la presenza di numerose insidie lungo il tracciato verso Innsbruck.

Favoriti Cronometro Uomini Innsbruck 2018

Si riparte dal campione uscente. Pur non riuscendo a ripartire con un oro, Tom Dumoulin ha già dimostrato nella cronosquadre una ottima gamba e domani trova un percorso perfetto per le sue caratteristiche, con la possibilità di fare la differenza in ogni tratto. Il capitano del Team Sunweb reggerà il ritmo dei cronoman più puri in pianura, con la possibilità poi nella salita di alzare il ritmo ulteriormente, mentre gli altri invece saranno presumibilmente sulla difensiva. L’importante sarà chiaramente la gestione dello sforzo, anche mentale. Un esercizio nel quale ha sempre dimostrato grande capacità.

Primo rivale è chiaramente Rohan Dennis (BMC) che se la può giocare quasi alla pari con il neerlandese, pur rischiando di accusare il colpo sulle pendenze più dure. L’ex recordman dell’Ora ha fatto di questa prova uno dei grandi obiettivi stagionali e può essere l’uomo in grado di fare lo sgambetto al grande rivale, potendo inoltre dare davvero fondo a tutte le sue energie visto che nella prova in linea di domenica le ambizioni saranno ben diverse.

Attenzione chiaramente anche a Michal Kwiatkowski (Sky), con il polacco che nei suoi giorni migliori può rivaleggiare su questo tipo di terreno con i grandi nomi appena citati. Capace di sviluppare grandi potenze in salita come in pianura, pennellando bene anche le curve in discesa, l’iridato in linea di Ponferrada si è preparato con grande meticolosità per la rassegna iridata nel suo complesso e vuole ben figurare già da domani.

Il pluricampione Tony Martin (Katusha-Alpecin) sembra sfavorito dal percorso non proprio adattissimo alle sue caratteristiche, anche se comunque in salita sa difendersi molto bene in queste circostanze, così come in questo tipo di tracciati sa esaltarsi un altro ex iridato, ovvero il bielorusso Vasil Kiryienka, tra i passisti-scalatori più temibili in assoluto per la sua capacità di soffrire pur mantenendo un ritmo alto e regolare.

Nelle posizioni alte sono attesi anche Jonathan Castroviejo (Sky) e, forse ancor di più viste le sue maggiori doti in salita, Bob Jungels (Quick-Step Floors) corridori che sanno sviluppare grande potenza in salita, così come tenere botta in salita. Lo spagnolo ha dimostrato più volte di avere grandi qualità nella gestione dello sforzo, così come il lussemburghese che ama in particolare le prove atipiche, in cui sfoggiare la sua capacità di guida del mezzo.

Tra gli specialisti che potrebbero comunque strappare un risultato di prestigio ci sono uomini come Victor Campenaerts (Lotto Soudal), Stefan Kung (BMC), Maciej Bodnar (Bora-hansgrohe) e Patrick Bevin (BMC), elementi che soprattutto in pianura avranno modo di dare sfoggio della propria potenza. Per loro poi ci sarà maggiormente da difendersi nei tratti con pendenze più dure, ma con il giusto dosaggio possono issarsi nelle posizioni di vertice.

Corridori completi, possono fare molto bene i vari Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors), Nelson Oliveira (Movistar), Søren Kragh Andersen (Team Sunweb) e Wilco Kelderman (Team Sunweb). Per loro sarà particolarmente necessario dosare bene lo sforzo in pianura per sfruttare poi al meglio la salita, in particolare l’ultimo citato, il terreno in cui possono andare a recuperare terreno rispetto agli specialisti più puri. Vista la grande concorrenza sarà un compito arduo per loro, ma la zona medaglie non gli è preclusa e possono cercare di sorprendere anche grazie alla minore pressione a cui saranno sottoposti. Fra i possibili outsider anche la coppia statunitense composta da Tejay Van Garderen (BMC) e Joey Rosskopf (BMC), che si è preparata specificatamente e arriva molto ambiziosa all’appuntamento.

Borsino dei Favoriti

***** Tom Dumoulin
**** Rohan Dennis, Michal Kwiatkowski
*** Jonathan Castroviejo, Tony Martin, Bob Jungels
** Vasil’ Kiryenka, Maximilian Schachmann, Victor Campenaerts, Stefan Küng
* Nelson Oliveira, Søren Kragh Andersen, Wilco Kelderman, Maciej Bodnar, Patrick Bevin

Meteo Previsto Cronometro Uomini Innsbruck 2018

Soleggiato. Possibilità di precipitazioni 0%. Umidità relativa 41%. Vento direzione W fino a 8 km/h. Temperatura prevista: minima 17°, massima 18°.

Planimetria e Altimetria Cronometro Uomini Innsbruck 2018

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.