Giro di Svizzera 2019, Presentazione Percorso e Favoriti Quinta Tappa: Münchenstein – Einsiedeln

Quinta giornata aperta a più scenari al Giro di Svizzera 2019. I 177 chilometri tra Münchenstein ed Einsiedeln presentano infatti un dislivello complessivo importante visto che saranno ben 2750 metri quelli che i corridori dovranno affrontare in una tappa che si propone nervosa sin dalle prime battute di corsa. Se per il primo GPM di giornata bisognerà aspettare infatti oltre 120 chilometri, la prima parte non è per questo pianeggiante. Dopo appena cinque chilometri si comincia infatti a salire per una prima sequenza di strappi che potrebbe da subito permettere di veder partire una fuga interessante, con corridori che potrebbero cercare di iniziare l’accumulo di tempo che gli servirà poi per reggere negli ultimi 20 chilometri chilometri che rendono la tappa più incerta.

Piuttosto semplici, sono questi infatti a riaprire i giochi al termine di una giornata altrimenti dedicata ai cacciatori di tappe, con gli scalatori che potrebbero anche darsi le prime spallate. Se la tappa resta infatti piuttosto semplice nella parte centrale, la lunga salita di Sattel (13,5km al 3,7% di media, con punte sino all’8%) sarebbe un perfetto trampolino di lancio per qualche coraggioso, o comunque per attuare una forte scrematura. Dopo un breve falsopiano e una ancor più rapida discesa, bisognerà poi affrontare il secondo GPM, un chilometro al 6,6% che potrebbe a sua volta creare scompiglio. Da quel momento tuttavia è quasi tutta pianura, o discesa, creando la possibilità di rientrare. Poco più di venti chilometri del circuito conclusivo in cui gli inseguitori possono cercare di rientrare per un finale da gruppo ristretto (il tutto starà a vedere quanto).

ORARIO DI PARTENZA: 12:25
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:06-17:35
DIRETTA TV: 15:10 – 17:55 Eurosport Player / 15:30 – 17:31 Eurosport 2
HASHTAG UFFICIALE: #TourdeSuisse

Favoriti Quinta Tappa Giro di Svizzera 2019

La salita è lunga, ma non impossibile. Alcune ruote veloci possono reggere, con corridori come Peter Sagan (Bora-hansgrohe), Michael Matthews (Team Sunweb) e Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), tutti apparsi piuttosto pimpanti in questi primi giorni. Per le ruote veloci sarà l’ultima opportunità di questa edizione, quindi specialmente gli ultimi due, ancora a secco, potrebbero volerci provare. Resta tuttavia da capire se per farlo converrà restare in gruppo e chiedere ai compagni di controllare la corsa, eventualmente dando la possibilità ad alcuni corridori di primo piano di provarci in salita, oppure meglio provare ad inserirsi in fuga, giocandosi le proprie carte con un gruppo ristretto di contendenti. Tutti e tre hanno mostrato in passato di non disdegnare questa opzione, che va tenuta in conto.

Tra i più pericolosi anche Greg Van Avermaet (CCC Team), con il belga che sembra avere a sua volta una tappa perfetta per le sue caratteristiche, anche lui con la doppia opzione di un attacco dalla distanza e di provare a regolare un gruppetto ridotto e selezionatosi nel finale. Il campione olimpico è meno veloce dei rivali, ma più coriaceo in salita, quindi potrebbe essere proprio la sua CCC a cercare di forzare l’andatura nei tratti più impegnativi. Una strategia che potrebbe decidere di attuare anche la Deceuninck-QuickStep, lasciando eventualmente Elia Viviani fare corsa a sé con l’obiettivo di favorire invece Kasper Asgreen, che potrebbe così ambire anche alla maglia di leader, distante pochi secondi. Un obiettivo che potrebbe essere in questo modo anche alla portata di corridori come Rohan Dennis (Bahrain-Merida), Lawson Craddock (Education First) e Stefan Kung (Groupama-FDJ), che potrebbero provarci con un colpo di mano nel finale.

Corsa offensiva potrebbe arrivare anche da uomini come Tiesj Benoot (Lotto Soudal), Matej Mohoric (Bahrain-Merida) e Mathias Frank (Ag2r La Mondiale), che in questi giorni si sono già visti provarci nelle fasi calde, senza escludere qualche possibile anche colpo di mano di qualche big della generale come Egan Bernal (Team Ineos), corridore che ama sorprendere, dotato anche di un buon spunto per la sua categoria. Per un attacco da lontano da tenere in considerazione anche uomini come Lilian Calmejane (Total Direct Energie), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo),  Jelle Vanendert (Lotto Soudal) e Omar Fraile (Astana), oppure alcuni big già delusi come Rui Costa (UAE) e Pierre Latour (Ag2r La Mondiale), non tanto per rientrare in classifica, ma piuttosto per dare un senso a questa trasferta.

Per un arrivo ristretto, attenzione anche a corridori resistenti, ma veloci come Carlos Barbero (Movistar), Ben Swift (Team Ineos), Enrico Battaglin (Katusha-Alpecin), Michael Valgren (Dimension Data), Sep Vanmarcke (Education First), Michael Albasini (Mitchelton-Scott), Ivan Garcia Cortina (Bahrain-Merida), Soren Kragh Andersen (Team Sunweb), Fabio Felline e Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), altri uomini che non sarebbe sorprendente vedere all’attacco in una fuga da lontano,  . Tra le ruote veloci più resistenti, che potrebbero cercare di aggrapparsi per giocarsi una eventuale volata ci sono invece anche Reinardt Janse Van Rensburg (Dimension Data), Fabien Leinhard (Svizzera) e Thomas Boudat (Total Direct Energie).

Borsino dei favoriti Quinta Tappa Giro di Svizzera 2019

***** Greg Van Avermaet
**** Michael Matthews, Peter Sagan
*** Tiesj Benoot, Matej Mohoric, Matteo Trentin
** Kasper Asgreen, Enrico Battaglin, Ivan Garcia Cortina, Jasper Stuyven
* Michael Albasini, Egan Bernal, Lilian Calmejane, Sep Vanmarcke, Elia Viviani

Meteo Previsto Quinta Tappa Giro di Svizzera 2019

Cielo poco nuvoloso. Precipitazioni: 10%. Umidità: 55%. Vento: 6 km/h in direzione SSE. Temperature: 23°-27°.

Maggiori insidie Quinta Tappa Giro di Svizzera 2019

I rischi maggiori li correranno i velocisti, che dovranno mettere in campo una tattica molto accorta per riuscire a tenere chiusa la corsa. La seconda parte del tracciato, pur non presentando mai pendenze proibitive, stancherà comunque il gruppo, anche se il chilometraggio ridotto va di certo incontro alle esigenze degli uomini veloci.

Altimetria e Planimetria Quinta Tappa Giro di Svizzera 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.