© ASO

Parigi-Nizza 2017, Alaphilippe saluta la maglia gialla: “Non posso essere deluso, ho dato tutto quel che avevo”

Il Col de la Couillole spegne i sogni di gloria di Julian Alaphilippe alla Parigi – Nizza 2017. Il corridore della QuickStep Floors ha lottato come un leone, ma è stato costretto a cedere la maglia di leader a Sergio Luis Henao, dopo aver pagato dazio lungo l’ascesa finale. Un crollo preventivato, malgrado il francese abbia dimostrato un’ottima condizione. “Dopo il Col Saint Martin sono riuscito a rientrare in gruppo – racconta – Sapevo che La Couillole era due volte più lunga e più dura e che i rivali avrebbero fatto di tutto per staccarmi. Alla fine le gambe hanno avuto l’ultima parola”.

Il giovane transalpino ha il rammarico di aver perso la maglia all’ultimo, ma ammette di “non essere dispiaciuto perché ho dato tutto me stesso”. Proprio per questo vuole guardare avanti e concentrarsi sull’ultima tappa, decisamente più adatta alle sue caratteristiche. “Ho vissuto una grande settimana – conclude – Indossare la maglia gialla è qualcosa di speciale e ho vinto una tappa, cosa che mi è mancata per troppo tempo. Non posso essere deluso, ho dato tutto quel che avevo”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *