© Deceuninck - QuickStep / GettySport

Giro d’Italia 2021, Joao Almeida deluso: “Preferisco non parlare piuttosto che dire quel che penso”

Joao Almeida non sembra aver apprezzato gli ordini di squadra nella tappa dello sterrato del Giro d’Italia 2021. Fermato dall’ammiraglia dopo che Remco Evenepoel aveva perso contatto dal gruppo dei migliori, il portoghese è rimasto fino al traguardo al fianco del giovane talento belga, rinunciando così ulteriormente alle sue possibilità di fare classifica. Quarto lo scorso anno dopo essere rimasto a lungo in Maglia Rosa, il corridore della Deceuninck – QuickStep ha sofferto nelle prime frazioni, ma nelle ultime uscite ha dimostrato un ottimo colpo di pedale e ieri sembrava nettamente più forte del compagno, apparso in grande sofferenza in una tappa che lo ha visto perdere oltre due minuti da Egan Bernal e ben cinque posizioni in classifica generale, nella quale è ora settimo.

Mi sentivo bene e con ottime sensazioni – spiega al quotidiano portoghese A Bola il corridore lusitano, che a fine stagione lascerà la squadra – Avevo la possibilità di giocarmela con i migliori, ma ho dovuto seguire gli ordini dall’ammiraglia e aspettare Remco. Se mi sento deluso? Preferisco restare in silenzio piuttosto che dire quel che penso. Ogni giorno imparo qualcosa e oggi (ieri, ndr) ho imparato molto, in una tappa in cui avrei potuto fare qualcosa. Ad ogni modo, il ciclismo è uno sport collettivo e i direttori sportivi sono quelli che danno gli ordini”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.