Tour du Rwanda 2022, i TotalEnergies lasciano la vittoria dell’ultima tappa al padrone di casa Moise Mugisha – Natnael Tesfatsion conquista la generale

Pubblico in visibilio per la vittoria di un corridore di casa, mentre l'eritreo della DroneHopper-Androni fa sua la corsa per la seconda volta in carriera

Moise Mugisha vince l’ottava e ultima tappa del Tour du Rwanda 2022.  Il corrdore della ProTouch si è preso la frazione conclusiva della corsa africana, anticipando sul traguardo il duo della TotalEnergies composto da  Sandy Dujardin e Alexandre Geniez, insieme ai quali aveva fatto parte della fuga a cinque che ha caratterizzato la giornata, e che hanno deciso di non contestargli la volata e di scortarlo verso il successo per farlo diventare il primo corridore di casa a vincere una tappa della corsa. Nessuna sorpresa, invece, in classifica generale, con il corridore della DroneHopper-Androni che fa sua la corsa, bissando il successo del 2020.

Subito dopo il via sono tantissimi i corridori che provano ad attaccare e dopo 5 chilometri un sestetto si avvantaggia sul gruppo:   Alexandre Geniez e Sandy Dujardin (TotalEnergies), Omer Goldstein ed Edo Goldstein (Israel-PremierTech), Moise Mugisha (ProTouch) e Mario Aparicio (Burgos-BH). Dopo 20 chilometri il vantaggio degli attaccanti è di 1’06” sul gruppo, che intanto va a chiudere su vari contrattacchi e riprende Edo Goldstein, che aveva perso le ruote degli altri fuggitivi dopo i primi due GPM.

Hakon Aalrust (Team Coop) riesce ad andare via al gruppo e prova a lanciarsi in un inseguimento solitario. Al quarantesimo chilometro di corsa, il norvegese è ancora a due minuti dagli attaccanti, con il gruppo che segue un minuto più dietro. Proprio in quel momento parte Leo Hayter (Gran Bretagna), che in un batter d’occhio si porta sulla ruota del primo inseguitore.

A 25 chilometri dall’arrivo prova ad attaccare Mugisha dalla testa della corsa, con i due inseguitori a 2’10” e il gruppo tirato da DroneHopper-Androni e Tarteletto-Isorex a 2’20” e ormai pronto a riprende Hayter e Aalrust. Quando Mugisha ha raggiunto un vantaggio di 20” dopo il quinto GPM di giornata, Dujardin capisce che non può più aspettare e si lancia da solo al suo inseguimento, andandolo a riprendere in discesa, per poi anche provare a staccarlo immediatamente, ma senza riuscirci. Il gruppo si prende un attimo di respiro e il gap sale nuovamente a 3’, un distacco che non sta bene a Lennert Teugels (Tarteletto-Isorex), che decide così di attaccare, mentre Geniez è l’unico degli altri ex fuggitivi che prova a resistere e si trova a 20” dal duo di testa ai piedi dell’ultima scalata del muro di Kigali, a circa 15 chilometri dall’arrivo.

Negli ultimi 10 chilometri Geniez rientra sui due battistrada e decide di attaccare immediatamente, prendendo subito il largo, con il gruppo ormai fuori dai giochi. All’ingresso negli ultimi 3 chilometri, il vantaggio del corridore della TotalEnergies sui due inseguitori è di 48”, ma questo distacco è dimezzato alla flamme rouge, con il battistrada che deve quindi provare a stringere i denti. Da dietro però riescono a rimontarlo e a quel punto i due della TotalEnergies decidono di non fare la volata e accompagnano alla vittoria Moise Mugisha, esultando insieme a lui, che diventa il primo corridore del Rwanda a vincere una tappa nella storia della corsa.

Risultato Tappa 8 Tour du Rwanda 2022

Classifica Generale Tour du Rwanda 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button