Presentazione Percorso e Favoriti Clásica de Almería 2024

La Clasica de Almeria 2024 offre una occasione alle ruote veloci. Domenica 11 febbraio si correrà la 39esima edizione della gara di un giorno nella regione andalusa che prosegue la serie di gare che si disputano in terra iberica in questo intenso inizio di stagione. La semiclassica spagnola presenta un percorso molto simile a quello delle ultime edizioni, con la partenza che è situata a Puebla de Vicar per poi arrivare dopo 192,3 chilometri a Roquetas de Mar. Le difficoltà altimetriche saranno presenti principalmente nella prima metà della corsa che storicamente si presta ad un arrivo a ranghi compatti con i velocisti protagonisti. A contendersi lo scettro che possiede Matteo Moschetti, vincitore lo scorso anno, ci saranno nove formazioni WorldTour, undici Professional e una Continental.

ORARIO DI PARTENZA: 12:50
ORARIO DI ARRIVO PREVISTO: 17:28-17:56
DIRETTA TV: 15:30-17:30 Eurosport 2/Eurosport/GCN/D+
HASHTAG UFFICIALE: #ClásicaAlmería24

Albo d’Oro Recente Clásica de Almería

2023 MOSCHETTI Matteo
2022 KRISTOFF Alexander
2021 NIZZOLO Giacomo
2020 ACKERMANN Pascal
2019 ACKERMANN Pascal
2018 EWAN Caleb
2017 CORT Magnus
2016 HOWARD Leigh
2015 CAVENDISH Mark
2014 BENNETT Sam
2013 RENSHAW Mark

Percorso Clásica de Almería 2024

Puebla de Vícar ➝ Roquetas de Mar (192,3 km)

Nei 192,3 chilometri che compongono la corsa, il gruppo dovrà affrontare nella prima metà due difficoltà altimetriche che potrebbero mettere stanchezza nelle gambe dei velocisti. Dopo 40 chilometri si inizierà infatti a salire verso l’Alto de Celin, lungo 7 chilometri con una pendenza media del 4,6%, e subito dopo lo scollinamento si inizierà a scendere per attaccare in serie prima l’Alto de La Alqueria, 1500 metri al 6,7%, ed in seguito lo strappo di Fuente Marbella, che ha la stessa lunghezza del precedente ma è leggermente più duro visto il 7,1% medio. 

Successivamente, il gruppo scenderà verso il mare per affrontare l’ultimo strappetto di giornata, la Cuesta de Almerimar con i suoi 1200 metri al 5,3% di pendenza media che non dovrebbero mettere in difficoltà i velocisti. Lo scollinamento ci sarà ai meno 54 chilometri dal traguardo e nella discesa ci si avvicinerà verso la linea del traguardo, sotto il quale i corridori passeranno per la prima volta quando mancheranno 20 chilometri alla fine e poi nuovamente ai meno 6. Dopo quest’ultimo passaggio, i treni delle formazioni inizieranno ad organizzarsi al meglio per disputare la quasi certa volata che consacrerà il vincitore di questa semiclassica.

Favoriti Clásica de Almería 2024

Clicca qui per la startlist

Le difficoltà iniziali non dovrebbero creare problemi ai velocisti, anche se per alcuni sarà l’esordio stagionale. È questo il caso, ad esempio, di Olav Kooij, che appare chiaramente come l’uomo da battere, potendo anche contare su un lanciatore d’eccezione come Wout Van Aert, in caso di problemi pronto a subentrare come primo coltello. Coppia già affiatata, come mostrato allo scorso Tour of Britain in cui ha dominato la scena, prosegue il lavoro di coordinazione in vista del Giro.

Malgrado la corsa non sia di primo piano, non mancano rivali di assoluto spessore come Arnaud De Lie (Lotto Dstny), per il quale forse il profilo è fin troppo semplice visto quanto mostrato in questi suoi primi due straordinari anni da professionista, e l’esperto Arnaud Démare (Arkéa-B&B Hotels), che non mancherà invece di apprezzare la giornata abbastanza semplice, che non dovrebbe peraltro privare di nessuno dei suoi uomini di un treno in costruzione. Fra questi anche Dan McLay, che potenzialmente è valida alternativa per provare a dire la sua in prima persona.

Tra i rivali più agguerriti anche Gerben Thijssen (Intermarché-Wanty) e Søren Wærenskjold (Uno-X Mobility), che quest’anno sono già riusciti a mettere la propria ruota davanti a tutti in questo scampolo di stagione, mostrando una forma già importante in queste prime corse dell’anno. Non ci è invece ancora riuscito Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates), che forse potrebbe avere bisogno di una giornata più impegnativa per farsi valere viste le sue ottime qualità di resistenza, tanto che non è da escludere che possa farsi vedere il suo giovane connazionale Jonathan Guatibonza, una delle più recenti scoperte di Gianni Savio, passato quest’anno nel WorldTour.

Ovviamente, nella mischia cercherà di farsi trovare presente anche il campione uscente Matteo Moschetti (Q36.5 Pro Cycling), che sicuramente apprezza il percorso, come mostrato dodici mesi fa. Tra gli italiani presenti, potranno cercare di dire la loro anche Davide Cimolai (Movistar) e Matteo Trentin (Tudor Pro Cycling), anche se per entrambi non si può parlare di un percorso ideale per le loro caratteristiche, visto che prediligono tracciati più duri che possano far emergere le loro doti di resistenza al confronto con gli altri sprinter.

Tra i più attesi anche Jordi Meeus (Bora-hansgrohe), ultimo vincitore sugli Champs Elysées, che parte quest’anno con la voglia di ritagliarsi più spazio possibile in una squadra, se possibile, ancor più incentrata sui GT rispetto alla passata stagione. Nella volata si getteranno presumibilmente anche uomini come Orluis Aular (Caja Rural – RGA), Marc Sarreau (Groupama-FDJ), Jason Tesson (TotalEnergies), mentre un ex vincitore come Magnus Cort (Uno-X Mobility) sembra più destinato ad un ruolo di supporto.

Borsino dei Favoriti Clásica de Almería 2024

***** Olav Kooij
**** Arnaud De Lie, Arnaud Démare
*** Juan Sebastian Molano, Gerben Thijssen, Wout Van Aert
** Dan McLay, Jordi Meeus, Matteo Moschetti, Søren Wærenskjold
* Orluis Aular, Jonathan Guatibonza, Marc Sarreau, Jason Tesson, Matteo Trentin

Meteo Previsto Clásica de Almería 2024

Nuvoloso. Possibilità di precipitazioni: 0%. Umidità relativa: 58%. Vento fino a 15 km/h in direzione ENE. Temperatura prevista: minima 11°, massima 16°.

Altimetria e Planimetria Clásica de Almería 2024

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio