Kuurne – Bruxelles – Kuurne 2020, Kasper Asgreen: “Bob Jungels mi ha detto di fare quello che ha fatto lui l’anno scorso”

Grande vittoria per Kasper Asgreen alla Kuurne – Bruxelles – Kuurne 2020. Il danese della Deceuninck – QuickStep è andato a prendersi la semiclassica belga con una bella azione da lontano, già concordata con la squadra prima della partenza. Se ieri alla Omloop Het Nieuwsblad soltanto uno straordinario Jasper Stuyven era riuscito a contrastare il piano tattico della Deceuninck battendo in volata Yves Lampaert, quest’oggi la formazione belga ha potuto mostrare tutto il suo strapotere in questo genere di corse, attaccando nel momento giusto e piazzando vari uomini a fare da stopper nelle fasi concitate della corsa.

“Il piano era di attaccare lì e provare ad andare, altrimenti ci sarebbe stato Fabio Jakobsen per lo sprint – ha dichiarato il classe ’95 al termine della corsa – Bob Jungels mi ha detto che dovevo fare quello che ha fatto lui l’anno scorso. Quando nelle strade strette dopo l’ultima salita ci siamo ricongiunti, sapevamo che era possibile andar via”.

Tuttavia il venticinquenne ha dovuto tirare fino alla fine, staccando anche nel frattempo due compagni di fuga, per resistere al ritorno del gruppo: “ A 300 dall’arrivo sapevo di poter vincere. È stata davvero dura. Ho dovuto staccare Jans e lasciarlo al vento, perché non dava cambi e dietro c’era Merlier. Per noi era fastidioso. In quel momento però non ero certo di riuscire ad andare fino alla fine”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.