Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2019, Politt squalificato col VAR – Nessuna sanzione per Matteo Trentin

Nils Politt prima vittima dell’indurimento del regolamento riguardo il pavé alla Kuurne – Bruxelles – Kuurne 2019. Se nelle ultime stagioni abbiamo molto spesso visto corridori evitare le pietre passando sui marciapiedi o sulle canaline laterali, da questo inverno l’UCI aveva annunciato di voler assumere una posizione più dura. Grazie anche all’aiuto della presenza di quello che è stato ormai ribattezzato VAR anche nel ciclismo, infatti, un giudice può prendere le decisioni già durante la corsa in base alle immagini che riceve in una apposita postazione all’arrivo, dove fluiscono le immagini di tutte le telecamere. Non che in questo caso ce ne fosse bisogno, visto che quando il corridore della Katusha – Alpecin è passato sul tratto di sterrato al fianco della Varentstraat lo abbiamo visto tutti.

Regolamento dunque applicato subito e il corridore tedesco è stato costretto a lasciare la corsa. Meglio è andata a Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), che nel finale ha tagliato una rotonda mentre inseguiva il gruppo. Giudicata decisamente più lieve l’infrazione del campione europeo, che effettivamente ha percorso appena pochi metri su quella che era una ciclabile, con una guadagno davvero minimo. L’azzurro si è comunque lasciato defilare dal gruppo a pochi chilometri dalla conclusione, traendo in inganno riguardo l’eventuale sanzione ricevuta.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.