© Sirotti

Direct Energie, chiesta la Wild Card per il Giro d’Italia 2019. Arnould: “Importante partecipare a due GT”

La Direct Energie punta ad ottenere una Wild Card per il Giro d’Italia 2019. La formazione di Jean-Rene Bernaudeau, che ha raccolto l’eredità del Team Europcar nel 2015, non ha mai preso parte alla Corsa Rosa e ha chiuso la stagione con 14 successi all’attivo, ottenendo quelli più prestigiosi sulle strade della Parigi-Nizza. L’arrivo in squadra, via Quick-Step Floors, del neerlandese Niki Terpstra, vincitore in stagione di E3 Harelbeke e del Giro delle Fiandre, dopo aver vinto in passato anche la Parigi-Roubaix, eleva però le ambizioni della compagine transalpina che, per stessa ammissione del ds Dominique Arnould sulle colonne di Cyclismactu.net, rilancia in vista del 2019.

“Abbiamo fatto un buona campagna acquisti. Gli arrivi di Niki Terpstra e Pim Ligthart sono molto interessanti. Ci aprirà le porte per le classiche belga alle quali non abbiamo preso parte, in particolare Giro delle Fiandre e Gand-Wevelgem. Abbiamo prelevato anche Niccolò Bonifazio, un velocista molto bravo che in passato è arrivato 5° alla Milano-Sanremo. Ha una buona velocità ed è essenziale avere velocisti per competere su tutti i fronti”.

I programmi della squadra verranno delineati nello stage fissato a Calpe, in Spagna, a metà dicembre: “L’obiettivo è quello di ottenere quante più vittorie possibili. Con l’arrivo di Terpstra abbiamo in squadra un corridore in grado di vincere classiche Monumenti e la squadra lo sosterrà interamente per quegli appuntamenti. Ci aspettiamo molto anche da Lilian Calmejane, sia nelle corse a tappe che sulle Ardenne. Dovremmo ricevere gli inviti per partecipare contemporaneamente alla Parigi-Nizza e alla Tirreno-Adriatico. Non è facile preparare il calendario perché stiamo aspettando molte risposte dagli organizzatori, ma poco alla volta ci stiamo riuscendo”.

Nei programmi gialloneri c’è anche il ritorno al Giro d’Italia, in programma dall’11 maggio al 2 giugno 2019, dove la formazione transalpina manca dal 2014. Negli ultimi due anni, infatti, le uniche Wild Card ricevute per un GT sono quelle del Tour de France: “Confermo di averlo inserito nel nostro programma. Speriamo anche di partecipare alla Vuelta, dove siamo mancati nelle ultime due edizioni. Abbiamo una rosa di 23 corridori, dobbiamo misurarci in almeno due Grandi Giri. Abbiamo avanzato richiesta per il Giro d’Italia e stiamo attendendo una risposta dagli organizzatori”.

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.