Arkéa-Samsic, Nairo Quintana ribadisce: “Buone sensazioni sulla decisione del TAS. Ho fatto ricorso perché sono innnocente”

Nairo Quintana continua a professare la sua innocenza in attesa della sentenza del TAS. Il corridore colombiano è stato infatti squalificato dal Tour de France per una positività al Tramadol, ma lui sostiene di non aver mai utilizzato la sostanza. Rinunciando alla partecipazione alla Vuelta e a un rinnovo che era stato già ufficializzato (ma su cui mancava solo la firma) con l’Arkéa-Samsic, lo scalatore sudamericano ha deciso di fare ricorso al TAS e durante una Gran Fondo in Messico in cui lo hanno presentato come “il Messi del ciclismo”, il classe ’90 ha ribadito le buone sensazioni di cui aveva già parlato dopo l’udienza.

“Va tutto bene, abbiamo buone sensazioni sulla risposta – sono state le sue dichiarazioni riportate da MarcaSiamo andati al TAS perché sono innocente, non ho fatto nulla di sbagliato e per questo ho fatto ricorso. Crediamo nel TAS e nelle regole, ora aspettiamo notizie”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button