Tokyo 2020, Tom Pidcock attende l’ufficialità della qualificazione

Tom Pidcock domina la scena in MTB ma non è ancora qualificato con certezza per i Giochi di Tokyo 2020. Se la rassegna a cinque cerchi è il suo grande obiettivo di questa estate, la sua qualificazione non è ancora ufficiale, anche se appare ormai quasi fatta. Lo straordinario successo di Nove Mesto gli ha regalato la prima vittoria in Coppa del Mondo, partendo ancora una volta non proprio da una posizione ideale, ma il suo talento ha avuto la meglio su tutti i rivali, concretizzando una rimonta che lo ha visto stracciare la concorrenza, comprese le star della disciplina Victor Koretzky (KMC-Orbea) e Nino Schurter (Scott-SRAM) e quel Mathieu Van Der Poel che fino alla scorsa stagione sembrava poter diventare il dominatore anche di questa specialità. Ma tutto questo non basta.

Attualmente infatti la Gran Bretagna non ha ancora un posto assicurato a causa del 32° posto nel ranking mondiale e le imprese del talentino della Ineos Grenadiers non basteranno, per sé, a cambiare la situazione. Il futuro di Pidcock potrebbe tuttavia essere stato deciso dal 17° di Vlad Dascalu, che grazie a questo piazzamento permette alla Romania di superare la Slovacchia nel ranking mondiale, garantendogli un posto a Tokyo. Sinora il biker romeno aveva già il biglietto in tasca grazie al suo successo ai Mondiali U23 del 2019, ma ora si è conquistato il posto sul campo, lasciando dunque qualche speranza al clan britannico, per il quale il 14° posto in quella prova di Fraser Clacherty dovrebbe permettere di guadagnarsi un posto nell’evento nipponico.

Un meccanismo decisamente complicato quello che l’UCI ha messo in piedi per il suo ranking e per l’assegnazione dei posti, reso ovviamente ancor più complicato dal rinvio dei Giochi a quest’anno. Infatti, i posti sono stati inizialmente congelati al 2019 per poter garantire a coloro che li avevano conquistati la possibilità di partecipare effettivamente ai Giochi, ma l’UCI ha in seguito permesso di ottenere punti anche con le corse di quest’anno (e peraltro se ne correranno ancora due prima dei Giochi). Un meccanismo alquanto complesso che al momento lascia fuori il fenomeno britannico, che tuttavia spera che già al prossimo aggiornamento, che potrebbe uscire oggi, la Gran Bretagna abbia quel posto da assegnargli per volare in Giappone. Conti alla mano dovrebbe esserci riuscito, ma si aspetta l’ufficialità dell’UCI

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.