Mobilità, anche Napoli punta sulla bici

Continua la voglia di bicicletta delle grandi città. Dopo le indicazioni dei giorni scorsi e i progetti da parte di Milano, Roma e Torino, anche Napoli conferma l’intenzione di fare della mobilità dolce, di cui la bici è principale protagonista, uno dei punti più importanti della ripresa e della riapertura progressiva dopo il lockdown. Anche nel capoluogo partenopeo si punta a misure specifiche per le biciclette durante la fase 2, creando una mobilità diversa che non sia più dunque improntata sulle automobili private, quanto sulle aree pedonali e ciclabili, che possono offrire una valido strumento alternativo al trasporto pubblico, consentendo di rispettare al meglio le norme sanitarie imposte dalla situazione attuale.

“Sul tema dei trasporti dobbiamo aspettare le indicazioni del Governo su quali saranno i limiti, ma noi intanto ci stiamo organizzando per fare corse con un minor numero di passeggeri, con mascherine obbligatorie – ha spiegato il sindaco Luigi De Magistris a Radio24 – Ma stiamo anche lavorando per organizzare una mobilità alternativa con meno macchine e in cui punteremo molto sulle bici, come già abbiamo fatto in questi anni ma lo faremo ancora di più, e sulle pedonalizzazioni perché questo può aiutare anche per poter far utilizzare più suolo pubblico alle attività economiche e commerciali e soprattutto per la ristorazione. Noi – ha aggiunto – siamo una città che in questi anni ha puntato molto sulla natura, sulla cultura, sul turismo e sugli spazi pubblici e accelereremo ancora di più”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *