© Sirotti

L’ex corridore spagnolo Eduardo Chozas in lotta con un linfoma: “Ma ho ancora speranze e sogni”

Fra gli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta è stato uno degli scalatori più brillanti del gruppo. Gli appassionati lo ricorderanno spesso al Giro d’Italia, corso per sette volte: sulle strade della Corsa Rosa Eduardo Chozas ha raccolto tre vittorie di tappa (nel 1983, nel 1990 e nel 1991), duellando spesso con alcuni dei corridori più importanti dell’epoca. Per lui, la bacheca recita anche quattro sigilli al Tour de France, dove ha raccolto anche un sesto posto nella classifica generale (edizione 1985). Insomma, uno che in quegli anni sapeva far parlare di sé per le imprese ciclistiche. Ora, purtroppo, lo spagnolo di Madrid è alle prese con una salita ben più complicata rispetto a quelle dei Grandi Giri.

“Oggi ho 60 anni – ha scritto recentemente sul suo profilo Twitter – Il compleanno capita nel mezzo di un trapianto di midollo osseo. 17 giorni difficili, ma vado avanti per terminare il mio ‘grande giro’. Qualche anno fa mi hanno diagnosticato un linfoma che mi stava deteriorando fisicamente e i medici hanno deciso per il trapianto. Compio 60 anni pieno di speranza e di sogni”.

Chozas ha corso con maglie storiche come quelle della ONCE, della Kelme, della Reynolds e della Zor-Gemeaz, in una carriera che è andata dal 1980 al 1993. “Sono stato abbastanza male per 15 giorni – ha poi raccontato a Marca – Ho avuto tutte le complicazioni che potevano esserci, ma ora ho delle difese in più. Questo è solo il primo stadio, perché poi dovrò rimanere a casa isolato per un mese. Fra poco, comunque, dovrei iniziare a stare meglio”.

Lo spagnolo ha voglia di riprendere in mano la sua vita: “Sono impaziente, adoro andare in bicicletta e adoro ancora il ciclismo (è commentatore televisivo per Eurosport Spagna). Ma so che non devo essere incosciente, la prima cosa da fare ora è recuperare al meglio e questo richiede molta pazienza”. Tutto il mondo del pedale ha fatto sentire la sua vicinanza a Chozas, che risulta il nono corridore della storia del ciclismo con il maggior numero di Grandi Giri affrontati (sono 27 per lui, il primo nella speciale classifica è l’italiano Matteo Tosatto, con 34). Fra le voci amiche anche quella di Alberto Contador: “Ti aspettiamo, sappiamo che tornerai presto con noi. E ricorda che volere è potere”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.