© Sirotti

Parigi-Nizza 2020, Tiesj Benoot: “Dovevo fare Tirreno e Strade Bianche, mentalmente difficile una settimana così incerta”

Buon esordio di Tiesj Benoot sulle strade della Parigi – Nizza 2020. Il corridore della Sunweb ha infatti chiuso in terza posizione la frazione inaugurale della corsa del sole, dopo essere stato protagonista di un attacco nel finale in compagnia di Julian Alaphilippe. Un risultato ancor più importante se si pensa che fino a pochi giorni fa il ciclista belga era destinato alle corse italiane, Strade Bianche prima e Tirreno-Adriatico poi, ma è stato costretto a cambiare in extremis i suoi programmi a causa del decreto del governo italiano, che ha di fatto impedito che queste corse si disputassero.

“Sì, erano nel mio programma. Abbiamo deciso all’ultimo di cambiare e siamo venuti qui con una squadra da classiche, come si può vedere già dai risultati di oggi – ha dichiarato ai nostri microfoni al termine della tappa di oggi – È bello avere una squadra da Classiche alla prima tappa della Parigi – Nizza. Ho sempre voluto fare la Parigi- Nizza almeno una volta, ma Strade Bianche è la mia corsa preferita ed è una combinazione difficile. La Tirreno – Adriatico è sempre stata la scelta più giusta per me, la cosa mentalmente più difficile per tutta la settimana è stata l’incertezza, non sapevamo cosa sarebbe accaduto. quindi sono contento di aver potuto cominciare oggi e speriamo di continuare nelle prossime gare”.

Da corridore da Classiche del Nord, l’ex Lotto Soudal poi ha affermato di non temere le condizioni meteorologiche avverse, come del resto ha già dimostrato quest’oggi: “Una tipica giornata da Classiche delle Fiandre, quindi nessun problema per me, anzi in gare come questa preferisco sia cattivo tempo”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.