© Sirotti

Milano-Sanremo 2017, Degenkolb: “Ho la sensazione che avrei potuto fare di più”

Un piazzamento agrodolce per John Degenkolb alla Milano – Sanremo 2017. Se il settimo posto ottenuto dal capitano della Trek – Segafredo ne conferma la competitività ad altissimi livelli, il tedesco si rammarica di non aver potuto giocarsi le sue carte fino in fondo, avendo perso l’azione buona sul Poggio. In realtà l’ex vincitore della Classicissima si era mosso quando è partito Peter Sagan, ma fra loro si era inserito anche Sonny Colbrelli, che ha perso le ruote dello slovacco. A quel punto anche l’alfiere della compagine statunitense si era dovuto rialzare, non riuscendo a ricucire il gap che si era creato.

“Ovviamente, da un lato sono davvero felice di essere nuovamente con i primi, ma dall’altro lato sono un po’ deluso – commenta nel post-gara – Ho la sensazione che avrei potuto fare di più. Comunque, l’aspetto positivo è che ci sono ancora molte corse a venire prossimamente. penso che la forma sia buona, per tutta la squadra nel complesso”.

Il capitano si sofferma infatti a sottolineare anche il lavoro dei suoi compagni, che lo hanno supportato e scortato per tutto il giorno. “Non è andata esattamente come volevamo, ma eravamo davanti quando serviva – dettaglia – Quando si andava molto veloce sulla Cipressa Jasper Stuyven ha fatto un lavoro fenomenale per assicurarsi che fossimo in buona posizione, così come in discesa. È stato perfetto. Sul Poggio, Fabio Felline ha fatto lo stesso per me e quando Sagan è partito io c’ero […] Ma anche prima Koen de Koert e Gregory Rast hanno fatto un lavoro straordinario per mantenerci in buona posizione”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *