© ASO / Broadway

Liegi-Bastogne-Liegi 2019, Kwiatkowski e Poels guidano il Team Sky nella sua ultima classica Monumento

Sarà un Team Sky al servizio di Michal Kwiatkowski e Wout Poels quello che si presenterà al via della Liegi-Bastogne-Liegi 2019. All’ultima classica Monumento della sua storia, prima del cambio di denominazione che la porterà a diventare Team Ineos da inizio maggio, la formazione britannica cerca il colpaccio con il polacco che è già salito per ben due volte (nel 2014 e nel 2017) sul terzo gradino del podio. Alla Doyenne l’iridato di Ponferrada 2014 cercherà di tornare competitivo ad alti livelli come è già stato alla Milano-Sanremo, chiusa al terzo posto, e domenica scorsa all’Amstel Gold Race, dopo il piccolo passaggio a vuoto di ieri nella Freccia Vallone. Ovviamente non può essere considerata una semplice alternativa Wout Poels, il neerlandese che tre anni or sono sorprese i favoriti aggiudicandosi la corsa più importante della sua carriera.

A coadiuvare i due nella prova in programma domenica 28 aprile saranno l’altro polacco Michal Golas, l’irlandese Eddie Dunbar – reduce dalla caduta di ieri alla Freccia Vallone -, lo spagnolo David De La Cruz e due degli attuali protagonisti del Tour of the Alps: l’italiano Salvatore Puccio e il britannico Tao Geoghegan Hart, che proprio oggi ha ottenuto la sua seconda affermazione nella corsa battendo Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) sul traguardo di Cles.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Crea la tua squadra ideale per la 12ª tappa del Giro 2019 e vinci 78€!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.