Ineos, Froome: “Il mio unico obiettivo è il Tour, darò tutto ciò che ho per tornare”

Chris Froome parla dal suo primo ritiro del 2020. Il corridore britannico si trova a Gran Canaria, dove insieme a buona parte dei suoi compagni di squadra sta svolgendo il primo camp del nuovo anno solare. Un appuntamento importante per il suo pieno recupero dopo il grave infortunio rimediato lo scorso giugno a seguito di una caduta durante la ricognizione della cronometro del Giro del Delfinato. Dopo un lungo periodo di riabilitazione, il kenyano bianco è tornato in sella alla propria bicicletta con un unico obiettivo in testa: il Tour de France 2020. E il sogno di conquistare la quinta maglia gialla in carriera.

“Ci siamo, qui a Gran Canaria a metà gennaio è il mio primo camp ufficiale dell’anno” ha esordito il campione in un video pubblicato sul profilo Twitter del Team Ineos: “Mi hanno dato luce verde per tornare in bicicletta, ora sto facendo la transizione dal riposo al ritorno all’allenamento normale. Sto facendo molta attenzione alla mia forma fisica adesso. Tutto sta andando correttamente, so che i prossimi mesi saranno duri. Ci sarà molto lavoro da fare, molta strada per tornare dov’ero. Ma ho sentito molto supporto, ora sono davvero preso dagli allenamenti”.

Froome ha poi proseguito riconoscendo l’importanza di questa fase: “Questo è un periodo chiave per me. Devo gettare le basi per tutto il duro lavoro che verrà. Si tratta di passare in strada le ore che non ho avuto negli ultimi sei mesi. Sarà certamente uno dei test più difficili che io abbia mai dovuto affrontare nella mia carriera. È difficile essere arrivati a un punto così basso, ma allo stesso tempo sono stato talmente concentrato sulla riabilitazione, ho fatto tanta fisioterapia ed esercizi, che sono stato sempre preso e ogni settimana ho visto miglioramenti costanti. Per me è stato molto positivo e incoraggiante. Ora essere qui e fare gli stessi lavori dei miei compagni è fantastico, mi sento davvero bene a essere tornato a fare quello che fanno gli altri dopo l’incidente“.

Il grande obiettivo per il kenyano bianco rimane la Grande Boucle: “Ho avuto tanto tempo da passare con la mia famiglia. Per esempio, è la prima volta da anni in cui ricordo di aver passato tanto tempo con i miei bambini. Quindi è stato fantastico. L’unico obiettivo che mi sono dato per quest’anno è il Tour de France. Ogni settimana continuerò a cercare di migliorarmi e cogliere il massimo da ogni camp di allenamento, ogni corsa fino a luglio. Spero di arrivare a Nizza pronto per partire. La prospettiva di correre per la quinta maglia gialla è davvero meravigliosa. È una grande motivazione, ma tornare dall’infortunio lo è ancora di più. Non ci sono garanzie nello sport, non si sa se potrò davvero tornare a lottare, ma io darò tutto ciò che ho“.

Infine un ringraziamento ai tifosi che lo hanno supportato: “Ho un solo messaggio da dare ai fan, un grandissimo grazie. Questi sei mesi sono stati probabilmente i più duri per me, ma ora posso guardare indietro e dire che una delle cose che mi hanno aiutato di più sono tutti i messaggi arrivati dai fan, che volevano rivedermi in bicicletta e al Tour de France. Per me è stato molto importante, quindi grazie per tutti i vostri messaggi”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.