Giro di Romandia 2019, Thomas: “Contento della condizione, deluso dalla cronometro”

Il Giro di Romandia 2019 ha riportato Geraint Thomas nelle prime posizioni. Il corridore del Team Ineos è tornato sul podio di una corsa a tappe quasi dieci mesi dopo l’ultima volta, che corrispondeva alla vittoria del Tour de France 2018. Il gallese è stato sempre con i migliori in salita, senza tuttavia riuscire a piazzare il colpo vincente per ottenere un successo parziale. Arrivato terzo nell’ultima frazione in linea, il britannico è riuscito a salire in terza posizione grazie alla sua prestazione nella cronometro conclusivo, in cui ha scavalcato David Gaudu (Groupama-FDJ). Buoni segnali in vista del Tour de France 2019, che rimane l’obiettivo principale di questa stagione.

L’ex pistard ha parlato della settimana ai microfoni di CyclingPro.net, a cui si è concesso al termine dell’ultima tappa della competizione svizzera: “Sono contento di come sto crescendo di condizione, il duro lavoro poco alla volta sta pagando. Mi sento meglio volta dopo volta, anche se sono un pochino deluso dalla mia cronometro. Comunque la settimana è andata bene. Essere di ritorno e stare nella parte davanti della corsa, lottare per la vittoria e terminare sul podio è una buona ricompensa del duro lavoro svolto”.

Thomas ovviamente continua a guardare verso il Tour de France, in cui correrà da campione in carica: “Penso di essere sulla strada giusta. Restano ancora due mesi. Prima faremo un camp di allenamento a Tenerife per una nuova sessione di duro lavoro. Poi correrò in Svizzera“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.