© LaPresse / D'Alberto-Ferrari

Giro dei Paesi Baschi 2019, Adam Yates parte col piede giusto: “Contento di aver mantenuto la forma”

Adam Yates ha confermato l’ottimo stato di forma di cui gode nella prima giornata del Giro dei Paesi Baschi 2019. Il portacolori della Mitchelton-Scott si è piazzato al quinto posto assoluto nella cronometro inaugurale di Zumarraga fermando le lancette sul tempo di 17’26” con un ritardo di 16” dal vincitore Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe). Già secondo nel mese di marzo alla Tirreno-Adriatico, dove è stato beffato per tre decimi da Primoz Roglic (Jumbo-Visma) proprio nella cronometro finale, e alla Volta a Catalunya, dove nell’ultima tappa ha provato senza fortuna a dare l’assalto alla maglia di leader di Miguel Angel Lopez (Astana), il britannico si candida ora a rivestire un ruolo da protagonista nella prima corsa a tappe World Tour del mese di aprile.

Quella di oggi è stata una buona prestazione – ha commentato a caldo il 26enne di Bury – nelle ultime settimane sono stato in buone condizioni di forma ed è stato bello vedere di essere ancora su quei livelli. Spero di far bene in questa settimana. Sentivo che stessi facendo bene e così ho deciso di continuare la prova con la bici da crono anche nel tratto in salita, senza passare a quella della strada. Penso che la mossa abbia pagato, perché c’era solo un tratto molto ripido. Le prossime tappe sembrano piuttosto complicate e qui nei Paesi Baschi sono sempre più difficili di quanto sembri guardando i percorsi, ma noi abbiamo una squadra molto forte e motivata. Vedremo fin dove possiamo arrivare”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.