EF Education-EasyPost, Esteban Chaves sulla pressione nel ciclismo: “Oggi tutto può essere misurato, prima o poi scoppi”

Si torna a parlare di pressione nel mondo del ciclismo, questa volta le parole sono di Esteban Chaves. Sono molti i corridori che ultimamente stanno denunciando la degenerazione di questo sport che guarda gli atleti sempre meno dal lato umano, ponendo l’attenzione soltanto su statistiche e wattaggi. Lo scalatore della EF Education – EasyPost ha parlato di questa situazione raccontando il suoi trascorsi alla rivista Rouleur. Durante l’intervista sono emerse le problematiche e le difficoltà attraverso il quale è dovuto passare negli anni passati e da cui ha imparato molto.

“Penso che nessuna persona al mondo sia preparato per questo o che le squadre ne siano interessate. Se sei ferito, se soffri di depressione, se sei triste…Il risultato conta e devi fare quel numero di ore, determinati sforzi a determinati wattaggi perché tutto oggi può essere misurato. É molto difficile e prima o poi la mente e il corpo scoppiano, io ho avuto la fortuna di essere circondato da persone che mi vogliono bene e sono riuscito ad andare avanti”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button