© Deceuninck - Quick-Step - © Tim De Waele / Getty Images

Dwars door Vlaanderen 2019, Jungels: “Buone sensazioni in vista del Fiandre”

Bob Jungels è uno di quei corridori ad aver dimostrato una maggiore costanza in questa prima parte di classiche del nord. Il lussemburghese è spesso la prima pedina a muoversi nello scacchiere della Deceuninck-Quick-Step e non sorprendere più vederlo muoversi quando di chilometri alla conclusione ne mancano ancora molti. Il copione si è ripetuto alla Dwaars door Vlaanderen 2019 dove, con un’azione congiunta a Tiesj Benoot (Lotto Soudal), è riuscito a rientrare nel drappello di testa, arrivando poi a giocarsi la corsa in volata. Per lui, che non ha sicuramente nello sprint una delle qualità migliori, è arrivato comunque un onorevole terzo posto, che rilancia le sue ambizioni in vista del Giro delle Fiandre 2019 di domenica.

“I miei compagni hanno fatto un gran lavoro, controllando la fuga e riducendo il gap – ammette Jungels dopo la corsa – Tutto ciò mi ha permesso di attaccare sul Knokteberg con Benoot e rientrare sulla testa. Non voglio dire fosse troppo facile, ma il finale non ha giocato a mio favore, in quanto non c’erano veri tratti in cui potessi fare la differenza”.

Alla fine è comunque arrivato un podio, l’ennesimo per la sua squadra: “In volata non avevo chance contro quel tipo di corridori, ma terzo è un buon risultato, è pur sempre un podio, specialmente in una corsa dall’alto valore storico come questa. Mi sento bene, il che mi da fiducia in vista del Giro delle Fiandre“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.