Ciclocross, Wout van Aert non potrà correre tutte le venti gare che aveva previsto: “Spero almeno di riuscire a farne di più dell’anno scorso”

Wout van Aert dovrà rinunciare ad alcune gare di ciclocross. Il programma del corridore della Jumbo-Visma era quello di provare a disputare almeno venti gare, ma già con lo stop per il coronavirus era diventato chiaro che questo piano difficilmente sarebbe stato rispettato. Dopo la pubblicazione del nuovo calendario, è stato lo stesso corridore belga a rivelarlo a Het Nieuwsblad, sperando di riuscire a correre “almeno più gare dello scorso anno”, quando aveva dovuto fare i conti con i postumi della terribile caduta dopo l’impatto con le transenne durante la crono del Tour de France 2019.

Infine, il classe ’94 ha anche sottolineato che il calendario su strada del prossimo anno non subirà variazioni e anche questo aspetto dovrà essere tenuto in considerazione nel preparare la stagione di ciclocross, per non arrivare già affaticato al via della prossima stagione, quella del grande obiettivo Tokyo 2020.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.