© LaPresse

Bora-hansgrohe, Ackermann sulla mancata convocazione al Tour: “Sono più che deluso, non riesco a capire il motivo”

Pascal Ackermann non sembra aver preso bene l’esclusione dal Tour de France 2021. Non selezionato negli otto corridori della Bora-hansgrohe che parteciperanno alla Grande Boucle, il velocista tedesco non ha mancato di esprimere tutta la sua delusione per la mancata convocazione alla corsa francese, alla quale non ha mai preso parte da quando è professionista. Ralph Denk, team manager della formazione tedesca, nei giorni scorsi aveva dichiarato che Ackermann “non è al livello necessario per fare il Tour”, considerando anche il fatto che il 27enne non ha ancora alzato le braccia al cielo in questa stagione, ma lo sprinter ha escluso che sia questo il motivo della mancata convocazione.

Sono più che deluso – ha dichiarato il velocista tedesco a Radsport-News – Ralph è sempre stato un uomo che ha mantenuto la parola data. Ma questa volta sicuramente non l’ha fatto. Si diceva che avrei fatto il Tour per tre anni, e che non mi sarei dovuto preoccupare. Senza questa promessa, non avrei firmato il contratto allora. Ecco perché sono estremamente deluso”.

“Naturalmente non è ancora arrivata la vittoria quest’anno – ha proseguito il 27enne – ma non è una ragione per non permettermi di partecipare se la forma è giusta. Ed era giusta. Se sapessi di non essere in forma, capirei. Ma tutti sanno, e dai dati si vede, che il motivo non è la mia forma. Non riesco a capire il motivo, sono deluso”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.