© LaPresse / D'Alberto -Ferrari - Paolone - Alpozzi

Bahrain-McLaren, Mikel Landa punta tutto sul Tour: “Sarà l’obiettivo principale della stagione.

Mikel Landa è pronto alla sua nuova avventura con la Bahrain-McLaren. Il ciclista basco avrà quest’anno la sua grande occasione dopo diverse stagioni dove si è sempre trovato, anche controvoglia, a dover supportare suoi compagni di team. In questa stagione non sarà al via del Giro d’Italia preferendo puntare tutto sul Tour de France 2020, che presenta un percorso certamente più adatto alle sue caratteristiche di scalatore. Il suo programma di gare comincerà con la Vuelta a Andalucia, poi ancora non prenderà parte alla Tirreno-Adriatico o alla Parigi-Nizza, prima di correre il Giro dei Paesi Baschi e le Classiche delle Ardenne. Mentre utilizzerà il Giro del Delfinato come preparazione alla Grande Boucle.

“È stata un’attrazione – ha detto il ciclista basco a cyclingnews a proposito del suo passaggio in Bahrain – È molto importante sentire il supporto. Posso vedere che stanno lavorando molto e stanno creando un team molto strutturato. Penso che ci aiuti a lavorare meglio, ad avere idee chiare. Sono molto contento di come è organizzata la squadra“.

Nel 2019 ha corso sia Giro che Tour: “Sfortunatamente, al Tour sono caduto e perso un po’ di tempo, e al Giro ho iniziato molto male nelle prove a cronometro e ho perso molto tempo. Ma penso di aver tenuto un buon livello di prestazioni e aver fatto delle buone esperienze. Penso che tutto ciò sarà utile per la nuova stagione”.

Quest’anno Landa avrà come obiettivo principale il Tour de France: “Ha un percorso molto adatto a me quest’anno. Ci sono molte salite e pochissime prove a cronometro. È un’ottima opportunità. Sarà l’obiettivo principale della stagione, ma anche prima ci sono molte gare importanti in cui mi piacerebbe essere competitivo. Ma sto lavorando per concentrarmi sul Tour”.

Dopo il Tour, lo scalatore basco vorrebbe anche partecipare ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020: “Mi piacerebbe essere alle Olimpiadi. Penso che per uno scalatore sia bello avere quel tipo di gara. Ma tutti sanno che è difficile arrivare lì meno di una settimana dopo il Tour, considerando anche con il cambio di fuso orario. Mi piacerebbe andarci, fare quell’esperienza e provare a fare qualcosa. E penso anche ai Campionati del Mondo. Sono entrambi percorsi molto difficili. Forse quest’anno non ci arrivo nelle migliori condizioni, ma mi piacerebbe esserci in entrambi gli appuntamenti”.

“Entrambe le gare, il Tour e le Olimpiadi, sono molto difficili – ha continuato – Le Olimpiadi sono una gara di un giorno, quindi è molto difficile vincere. Il Tour è anche molto difficile, ma il mio obiettivo è il Tour. Quindi, non posso perdere questa occasione“.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.