Vuelta a España 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Quindicesima Tappa: Navalmoral de la Mata – El Barraco (197,5 km)

La seconda settimana della Vuelta a España chiude in bellezza con l’arrivo a El Barraco nella Castiglia e Leon dopo quattro GPM di cui due di prima categoria al termine 197,5 km) da Navalmoral de la Mata. Sarà una tappa di lunghe salite, ma con pendenze non eccessive. I corridori per arrivare al traguardo dovranno percorrere complessivamente più di 50 chilometri di salita. A comporre questi numeri concorrono l’Alto de la Centenera, prima ascesa di giornata con i suoi 15,1 chilometri di lunghezza, e la salita di Puerto de Mijares, 20,1 chilometri, rispettivamente la prima e la terza salita di giornata. Nel mezzo e al termine della frazione le salite di Puerto de Pedro Bernardo e Puerto San Juan de Nava, entrambe di poco sotto i 10 chilometri.

ORARIO DI PARTENZA: 11:35
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:12-17:51
DIRETTA TV E STREAMING: 13:00-17:45 Eurosport 1 / 11:30-17:45 Eurosport Player / GCN / Discovery+
HASHTAG UFFICIALE: #LaVuelta21

Percorso Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

Si parte da Navalmoral de la Mata e come nella frazione odierna i primi chilometri sono i più semplici dell’intera tappa. Il gruppo della Vuelta a España 2021 troverà infatti terreno prevalentemente pianeggiante per i primi 70 chilometri , dopodiché si inizierà a salire per l’Alto de la Centenera. Quindici chilometri di ascesa per una salita la cui pendenza media potrebbe ingannare (5,5%), ma la cui altimetria rivela pendenze costanti all’8% con picchi del 10% negli ultimi tre chilometri. La parte iniziale invece ha pendenze dolci che non vanno mai sopra il 6% per i primi nove chilometri.

Raggiunto il GPM di prima categoria, una lunga discesa porterà la corsa ai piedi della seconda salita di giornata: Puerto de Pedro Bernardo, nove chilometri con pendenze dolci per una media del 4,2%. A 60 chilometri dal traguardo si arriva ai piedi della salita più difficile della giornata, il Puerto de Mijares. Venti chilometri di ascesa con pendenze costanti tra il 5%-6%, che presumibilmente decideranno la corsa, o almeno lo scenario che porterà al vincitore di tappa. Se i big vorranno lottare per il successo parziale andranno a ridurre gran parte del gap con i fuggitivi, approfittando anche di pendenze non troppo dure a favore di chi insegue. Attenzione quindi ai possibili ritmi infernali e prolungati che alcune squadre potrebbero fare in questa ascesa, che potrebbero far male a qualcuno prima della salita finale.

Dai 1570 metri di altitudine del GPM si scende in picchiata verso Burgohondo, dove è posto il traguardo volante, prima di un falsopiano discendente che porterà a Navaluenga, dove inizierà l’ultima salita. Il Puerto San Juan de Nava, poco più di otto chilometri, è l’ascesa più facile di giornata, ma con i suoi 3,8% di pendenza media ben si presta ai colpi di mano. In caso di arrivo di un gruppetto di uomini di classifica potrebbero essere favoriti gli outsider: chi riuscirà a sfuggire al controllo e al tatticismo di corridori come Roglic e Mas potrà infatti dire la sua. Dal GPM di terza categoria, dove sono assegnati anche alcuni abbuoni, l’arrivo di El Barraco dista 5000 metri, tutti leggermente con pendenza a favore.

Salite Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

NOME CAT QUOTA GPM INIZIO LUNGH DISL % MED
Alto de la Centenera 1 1350 85,1 70 15,1 834 5,5%
Puerto de Pedro Bernardo 2 1226 114 105 9 386 4,2%
Puerto de Mijares 1 1570 159,1 138,7 20,4 1120 5,4%
Puerto San Juan de Nava (BONUS) 3 1110 192,1 183,5 8,6 335 3,8%

Favoriti Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

Molte salite, ma con pendenze dolci. Una frazione particolare per la Vuelta a España, tradizionalmente invece solita presentare percorsi con pendenze che spesso superano la doppia cifra. Se Primoz Roglic è il grande favorito di questa competizione, lo è anche di questa tappa. Le ascese, tutte regolari e con pendenze su cui si può spingere grandi rapporti, sembrano fatte su misura per le sue caratteristiche, con la possibilità anche di far valere il suo spunto veloce in caso di arrivo a ranghi ristretti.

La coppia Movistar avrà tuttavia chilometri a disposizione per inventare: Enric Mas ha lasciato intravedere sprazzi di brillantezza e chissà che non possa provarci dalla distanza, sfruttando il gioco di squadra. Anche Miguel Angel Lopez, che potrebbe godere di un minor controllo da parte dello sloveno visto che finora ha dato l’impressione di svolgere il ruolo del luogotenente, potrebbe provare a sfuggirgli e racimolare secondi preziosi, come fatto oggi, ma resta comunque più difficile viste anche le caratteristiche dell’ultima ascesa. Non impossibile un colpo di mano sull’ultima ascesa in caso di arrivo tra i big. Chi è più indietro in classifica potrebbe beneficiare del controllo tra Mas e Roglic, magari andando a favore della Ineos Grendiers, che con Egan Bernal e Adam Yates ci potrebbe provare, anche se loro condizioni non sono apparse delle migliori sinora.

Da non sottovalutare la possibilità di vedere un attacco di Aleksandr Vlasov (Astana – Premier Tech) o di Jack Haig (Bahrain-Victorious), così come di altri elementi che si giocano la top 10, tra i quali anche un oggi intraprendente Giulio Ciccone (Trek-Segafredo). Visto che in gioco c’è la Maglia Rossa, se nel finale dovesse averne, potrebbe provare qualcosa anche Guillaume Martin (Cofidis), così come un corridore abbastanza pimpante sinora come Gino Mader (Bahrain-Victorious),  mentre un elemento abbastanza veloce come Felix Großschartner (Bora-hansgrohe) potrebbe cercare anche di sfruttare un possibile sprint.

Restano inoltre alte le probabilità di veder arrivare una fuga che potrebbe sfruttare i primi 70 chilometri pianeggianti per prendere un vantaggio importante che le consenta di arrivare fino in fondo. Tra gli outsider è d’obbligo inserire chi in fuga ha già vinto, parliamo quindi di Damiano Caruso (Bahrain-Victorious) che sta vivendo una stagione straordinaria e potrebbe cercare di lottare anche per la Maglia a Pois persa oggi. Dopo il successo odierno Romain Bardet potrebbe essere affaticato, ma viste le salite presenti vorrà comunque provare ad essere in fuga e, con una situazione favorevole, potrebbe comunque ripetersi. Attenzione chiaramente anche ad altri due vincitori come Michael Storer (Team DSM) e Magnus Cort (EF Education – Nippo), che potrebbero cercare di sfruttare terreni a loro favorevoli, pur con caratteristiche diverse fra loro

Già all’attacco oggi, Jay Vine (Alpecin-Fenix) e Clement Champoussin (Ag2r Citroën) hanno fatto una buona impressione, ma non sarà semplice digerire le fatiche del giorno. Tra i corridori rimasti fuori dal tentativo di giornata, corridori come Ion Izagirre (Astana-PremierTech), Sergio Henao (Qhubeka-NextHash), Remy Rochas (Cofidis), Jonathan Caicedo (EF Education-Nippo), Lucas Hamilton (Team BikeExchange), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers) e Oscar Cabedo (Burgos-BH) potrebbero essere altri nomi interessati a sfruttare un tentativo dalla distanza.

Borsino dei Favoriti Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

***** Primoz Roglic
**** Enric Mas, Miguel Angel Lopez
*** Jack Haig, Egan Bernal, Adam Yates
** Damiano Caruso, Gino Mader, Michael Storer, Aleksandr Vlasov
* Romain Bardet, Giulio Ciccone, Felix Großschartner, Ion Izagirre, Pavel Sivakov

Meteo Previsto Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

Per lo più soleggiato. Possibilità di precipitazioni: 10%. Umidità: 36%. Vento fino a 32 km/h in direzione SO. Temperatura prevista: minima 21°C, massima 27°C.

Maggiori Insidie Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

L’insidia principale della quindicesima tappa è la lunghezza delle salite. Sebbene le pendenze non siano delle più significative, perdere le ruote dei migliori su salite di 15/20 chilometri potrebbe voler dire a fine giornata aver perso minuti. Occhio quindi a possibili forcing di squadra volti a scovare corridori in sofferenza. Attenzione anche al vento, che in alcuni frangenti soffierà abbastanza forte in direzione contraria.

Altimetria e Planimetria Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

Cronotabella Quindicesima Tappa Vuelta a España 2021

37KM/H 35KM/H 33KM/H
ESPAÑA 11:35 11:35 11:35
PROVINCIA DE CÁCERES 11:35 11:35 11:35
SALIDA NEUTRALIZADA 197.5 0 11:35 11:35 11:35
SALIDA 197.5 0 11:52 11:52 11:52
ROSALEJO 189.2 8.3 12:05 12:06 12:07
TIÉTAR 184.1 13.4 12:13 12:14 12:16
BARQUILLA DE PINARES 178.7 18.8 12:22 12:24 12:26
PUEBLONUEVO DE MIRAMONTES 173 24.5 12:31 12:34 12:36
CASTILLA-LA MANCHA. PROVINCIA DE TOLEDO 12:33 12:35 12:38
PROVINCIA DE CÁCERES 12:48 12:51 12:55
MADRIGAL DE LA VERA 158.3 39.2 12:55 12:59 13:03
PROVINCIA DE ÁVILA 12:57 13:01 13:05
CANDELEDA 148 49.5 13:12 13:16 13:22
POYALES DEL HOYO 140.4 57.1 13:24 13:29 13:35
ARENAS DE SAN PEDRO 128.8 68.7 13:43 13:49 13:56
COMIENZA PUERTO 127.5 70 13:45 13:52 13:59
EL HORNILLO 122.5 75 13:53 14:00 14:08
EL ARENAL 119.5 78 13:58 14:05 14:13
ALTO DE LA CENTENERA 112.4 85.1 14:10 14:17 14:26
CUEVAS DEL VALLE 101.5 96 14:27 14:36 14:46
MOMBELTRÁN 98 99.5 14:33 14:42 14:52
SAN ESTEBAN DEL VALLE 93 104.5 14:41 14:51 15:02
COMIENZA PUERTO 92.5 105 14:42 14:52 15:02
PUERTO DE PEDRO BERNARDO 83.5 114 14:56 15:07 15:19
PEDRO BERNARDO 72.5 125 15:14 15:26 15:39
COMIENZA PUERTO 58.8 138.7 15:36 15:49 16:04
MIJARES 52.5 145 15:47 16:00 16:15
PUERTO DE MIJARES 38.4 159.1 16:10 16:24 16:41
VILLANUEVA DE ÁVILA 28.5 169 16:26 16:41 16:59
BURGOHONDO 22.3 175.2 16:36 16:52 17:10
NAVALUENGA 14.5 183 16:48 17:05 17:24
COMIENZA PUERTO 14 183.5 16:49 17:06 17:25
PUERTO SAN JUAN DE NAVA 5.4 192.1 17:03 17:21 17:41
EL BARRACO 0 197.5 17:12 17:30 17:51


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *