Vuelta a España 2021, bis di Fabio Jakobsen davanti ad Alberto Dainese

Fabio Jakobsen conquista la seconda vittoria alla Vuelta a España 2021. Il leader della Deceuninck-QuickStep parte deciso a 200 metri dalla conclusione resistendo agevolmente al rientro di un sempre più brillante Alberto Dainese (Team DSM), con Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix) a chiudere il podio di giornata, perdendo la maglia verde a favore del rivale, vincitore di giornata. Invariata ovviamente la classifica generale, che vede sempre Primoz Roglic (Jumbo-Visma) al comando con un vantaggio di 8 secondi su Felix Grossschartner (Bora-hansgrohe).

Come prevedibile, non sono in molti oggi a voler tentare la sort e la fuga di giornata parte subito, al primo tentativo già prima di arrivare al primo chilometro di corsa. Ad attaccare sono Ander Okamika (Burgos-BH), Aritz Bagües (Caja Rural-Seguros RGA) e Mikel Iturria (Euskaltel-Euskadi), che il gruppo è ben felice di lasciare andare, tenendoli comunque rapidamente sotto controllo sin dalle prime fasi di corsa. Il distacco dei tre battistrada non decolla e viene tenuto sotto controllo dal gruppo, nel quale anche gli uomini della Alpecin – Fenix si portano nelle prime posizioni a dar manforte alla Deceuninck – QuickStep, prima squadra a mettere un uomo davanti.

Il margine dei fuggitivi resta così sempre piuttosto basso e, quando mancano 100 chilometri all’arrivo, è di poco superiore ai due minuti. La situazione resta sostanzialmente stabile sino al traguardo volante di Cartagena, dove il gruppo sia avvicina sensibilmente complice lo sprint vinto da Jasper Philipsen su Arnaud Démare, con il gap che si riduce ad un minuto. Non volendo riprendere troppo presto i fuggitivi, il gruppo decide di rallentare e concedere nuovo spazio, con il distacco che torna sfiorare i due minuti prima di tornare a scendere in maniera più consistente avvicinandosi ai 50 chilometri conclusivi.

Il ritmo improvvisamente sale quando la Astana – Premier Tech prova a sfruttare il vento, creando qualche frazionamento in gruppo. Per i tre attaccanti è dunque la fine della propria avventura, già a 36 chilometri dalla conclusione, mentre appena ci si allontana dal mare la velocità scende e i corridori che avevano perso contatto riescono a rientrare senza danni. Da quel momento le squadre dei big tengono sotto controllo la situazione, restando costantemente nelle prime posizioni di un gruppo attento a non farsi sorprendere.

Negli ultimi dieci chilometri, corsi interamente in una lingua di terra fra golfo e mare, la velocità si impenna nuovamente, ma non succede più niente, con le squadre dei velocisti che prendono progressivamente in mano le redini fino a impostare lo sprint. Ancora una volta i migliori sono gli uomini della Deceuninck – QuickStep, che preparano al meglio il terreno per Fabio Jakobsen, abile a cogliere l’attimo per partire e tenersi tutti dietro, partendo da un ottimo Alberto Dainese, che si piazza in seconda posizione davanti a Jasper Philipsen, mentre Juan Sebastian Molano (inizialmente quinto) viene declassato per volata irregolare.

Risultato Tappa 8 Vuelta a España 2021

Classifica Generale Vuelta a España 2021


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *