© Dimension Data

Tour de France 2019, Giulio Ciccone fermato dal mal di schiena: “Ci ho provato, ma ad un certo punto ho dovuto mollare”

Giulio Ciccone continua ad avere mal di schiena al Tour de France 2019. Il portacolori della Trek-Segafredo ha fatto parte della fuga che ha caratterizzato la quindicesima tappa senza però riuscire a lasciare il segno. Più volte ripreso dalle telecamere mentre svolgeva degli esercizi per sciogliere i muscoli della schiena, il ventiquattrenne si è staccato sulla penultima salita di giornata e non ha potuto seguire la testa della corsa, proseguendo come ha potuto fino al traguardo, ripreso e distanziato anche da un gruppo in piena bagarre.

“Con la testa e le gambe voglio provarci, ma arriva un punto in cui il fisico non risponde più, continuo ad avere mal di schiena – ha dichiarato il corridore abruzzese dopo il traguardo – Era giusto provarci, finché ne avevo son rimasto lì davanti, ma arriva un punto in cui il mal di schiena è terribile e non posso fare niente, devo mollare”.

Ora sarà fondamentale recuperare durante il giorno di riposo per poi, eventualmente provare a conquistare una tappa durante l’impegnativa ultima settimana. “Il ginocchio non mi fa più male, ma continuo ad avere fastidio alla schiena. Ora proviamo a recuperare, poi vediamo come va. Ma così è dura perché ci sono momenti in cui pensi davvero di fermarti. Poi la voglia di arrivare è più forte e non di arrendi. La condizione non è delle migliori e non voglio fermarmi, ma se continua così…”

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.