© Sirotti

Tour de France 2018, nessuna conseguenza fisica per Landa dopo la caduta: “Non ci sono problemi per domani”

La Movistar e Mikel Landa possono tirare un sospiro di sollievo. Dopo la brutta caduta occorsagli durante la tappa di Roubaix al Tour de France 2018, che lo ha visto arrivare al traguardo con sette secondi di ritardo dai migliori ma soprattutto con diverse abrasioni e lacerazioni sul corpo, tanti suoi tifosi si erano preoccupati che potesse lasciare la corsa. I responsi medici del giorno dopo sono però incoraggianti e il corridore basco non dovrebbe avere problemi nel riprendere la sua lotta alla maglia gialla insieme ai compagni Nairo Quintana e Alejandro Valverde.

Fatto sta che, in un momento apparentemente tranquillo di una tappa molto caotica, una buca ha rischiato di rovinare la sua Grande Boucle e quella della squadra spagnola. “Ho riposato bene, non ho avuto molti problemi per dormire – ha ammesso l’ex corridore della Sky – Questa mattina, come è normale che sia, ho risentito un po’ delle botte prese, però mi sono allenato normalmente e non dovrei avere problemi per domani“.

Landa è ora uno degli uomini più attesi in vista del trittico alpino che partirà domani, con gli arrivi de Le Grand Bornand, La Rosière e l’Alpe d’Huez che promettono grande spettacolo e molta lotta tra gli uomini di classifica.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.