Tour de France 2021, fuga vincente di Nils Politt!

Nils Politt conquista la dodicesima tappa del Tour de France 2021. Il corridore della Bora – hansgrohe si è imposto in solitaria sul traguardo di Nimes dopo essere scattato a circa 12 chilometri dalla conclusione lasciandosi alle spalle gli inseguitori. Dietro al corridore tedesco arrivano a 31″ Imanol Erviti (Movistar) e Harrison Sweeny (Lotto Soudal). Quarta piazza per lo svizzero Stefan Küng (Groupama-FDJ) a quasi 2 minuti dal vincitore. Mentre è Luka Mezgec (Team BikeExchange) a vincere lo sprint degli altri componenti della fuga che ha caratterizzato la tappa odierna. Giornata tranquilla per la Maglia Gialla Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) col gruppo che arriva a più di un quarto d’ora da Politt.

Ritardata di dieci minuti a causa del forte vento, la partenza della frazione vede subito una serie di scatti. Anche a causa delle folate che soffiano da nord, il plotone si spezza presto in più tronconi. Tutti gli uomini di classifica non si fanno sorprendere e rimangono davanti, mentre alcuni corridori esperti come Geraint Thomas e Richie Porte (Ineos-Grenadiers), Simon Yates (Team Bike Exchange) e Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), che non hanno interesse nella generale, vengono distanziati. Servono una quindicina di chilometri per vedere l’azione che forma la fuga di giornata, composta da tredici uomini: Sergio Henao (Qhubeka-NextHash), Julian Alaphilippe (Deceuninck-QuickStep), Stefan Küng (Groupama-FDJ), Nils Politt (Bora-Hansgrohe), Imanol Erviti (Movistar), Brent Van Moer e Harrison Sweeny (Lotto Soudal), Connor Swift (Arkea-Samsic), Edvald Boasson Hagen (Total Energies), Stefan Bissegger (EF-Nippo), Luka Mezgec (Team Bike Exchange), Edward Theuns (Trek-Segafredo) e André Greipel (Israel Start-Up Nation).

Altri corridori provano a sganciarsi dal gruppo, senza tuttavia avere fortuna. Quando il ritardo tocca i 30″, il gruppo maglia gialla si rialza e approva la composizione dei tredici attaccanti, procedendo ad andatura decisamente controllata. Mentre tutti gli uomini distanziati nei primi chilometri riescono a rientrare senza troppi patemi, il vantaggio degli attaccanti lievita rapidamente, fino a superare i nove minuti. In gruppo è infatti la UAE Team Emirates della maglia gialla, chiaramente disinteressata a lottare per la tappa di oggi, a condurre l’inseguimento con un ritmo blando: già a 100 chilometri dalla conclusione è chiaro a tutti che il successo sarà una questione esclusiva tra i tredici davanti. Nemmeno l’unico Gpm in programma vede una lotta: Politt transita per primo senza sprintare, mentre il plotone scollina 12 minuti dopo.

Ai -50 lo stesso Politt prova ad attaccare, portandosi dietro anche Connor Swift e Luka Mezgec, ma la loro azione si esaurisce dopo un paio di chilometri e una sparata di Stefan Bissegger.  Dopo tanti scatti e controscatti, l’azione buona sembra nascere dopo una decina di chilometri, quando Stefan Kung, Imanol Erviti, Harry Sweeney e ancora un indomito Nils Politt, riescono ad andare via agli altri fuggitivi, accumulando rapidamente un vantaggio di 30” sugli inseguitori, con il gruppo che invece è a più di 14 minuti. Questi quattro arrivano insieme ai – 15, dove c’è un piccolo tratto di salita, che permette a Sweeny di accelerare e di far staccare Kung, mentre Erviti tiene la ruota a fatica.

A poco più di dieci chilometri dalla conclusione, è Politt che scatta e lascia sul posto gli altri due, mentre in gruppo la Movistar si porta davanti e prova a spezzare il gruppo, che però si ricompatta nel giro di un paio di chilometri. Davanti, Erviti e Sweeny provano anche ad organizzare un inseguimento, ma il corridore della Bora-Hansgrohe in testa alla corsa va più forte di loro e arriva in solitaria sul traguardo di Nîmes, ottenendo la prima vittoria in carriera in un GT.

Risultato Dodicesima Tappa Tour de France 2021

Classifica Generale Tour de France 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.