© LaPresse

Giro d’Italia 2021, altra perla di Caleb Ewan! Altro secondo posto per Davide Cimolai

Secondo successo di Caleb Ewan al Giro d’Italia 2021. Il folletto australiano conquista nettamente la volata di Termoli rimontando la volata lunghissima di Fernando Gaviria che ha provato ad anticipare per poi resistere facilmente al ritorno di Davide Cimolai. A completare il podio di giornata è Tim Merlier, davanti a Matteo Moschetti e Andrea Pasqualon, che nel finale si è toccato con Peter Sagan. Resta chiaramente invariata la classifica generale, con Attila Valter che conserva la Maglia Rosa davanti a Remco Evenepoel ed Egan Bernal con distacchi completamente invariati.

La tappa segue il copione più atteso sin dalle sue prime battute, con la fuga di giornata che parte già dal chilometro zero. A comporla sono Simon Pellaud (Androni-Sidermec), Umberto Marengo (Bardiani CSF Faizanè) e Mark Christian (Eolo-Kometa), alla cui accelerazione il gruppo è ben felice di lasciare spazio. Dopo cinque chilometri il loro vantaggio tocca così già i due minuti, che diventano poi un massimo di 5″ poco di 15 chilometri. A quel punto la Groupama – FDJ si porta davanti per limitare il gap, ma sono chiaramente le formazioni dei velocisti a prendere in mano la situazione e avvicinare il gruppo.

Il ritmo di Qhubeka – Assos, Lotto Soudal e UAE Team Emirates permette così al gruppo di avvicinarsi fino a tre minuti già ai piedi di un GPM dove il ritmo sale leggermente, con il plotone che scollina con un ritardo di 3’47” da Pellaud, transitato per primo davanti a Christian. Il distacco resta intorno ai tre minuti fino al Traguardo Volante di Crecchio, con il gruppo che cambia decisamente ritmo per organizzare lo sprint, riducendo ulteriormente il divario a due minuti. Dopo lo sprint conquistato da Peter Sagan, con Daniel Oss che riesce a creare un buco a vantaggio dello slovacco che conquista agevolmente la quarta posizione al traguardo volante, il vantaggio dei tre battistrada cala ancora a 1’30” ai meno 85.

A quel punto in testa al gruppo si affacciano anche gli uomini della Alpecin-Fenix che cominciano ad alternarsi con tutte le altre formazioni dei velocisti, pur consentendo al vantaggio dei tre uomini al comando di risalire a 2’30” nei venti chilometri successivi. Ma ormai questa è l’ultima volta che il gruppo concede spazio, iniziando una inesorabile rimonta che gradualmente porta il gruppo a riprendere i fuggitivi a 17 chilometri dal traguardo, con le squadre di velocisti e uomini di classifica che si contendono le posizioni di testa, coprendo l’intero manto stradale. Si continua tutti assieme ad altissima velocità sino all’atteso strappo a due chilometri dal traguardo, dove è Vincenzo Albanese (Eolo Kometa) a provare lo scatto. Alla sua ruota si porta tuttavia subito Daniel Oss (Bora-hansgrohe), con una perfetta azione da stopper in favore di Peter Sagan che spegne l’ardore dell’attaccante.

Si entra così rapidamente nell’ultimo chilometro, dove a tentare la sorpresa è Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), che parte lunghissimo. A colmare il buco è Caleb Ewan in prima persona, capace di godere al meglio della scia del colombiano per saltarlo e involarsi verso il suo secondo successo, stavolta quasi per distacco. Alle sue spalle Davide Cimolai rimonta tutti gli altri, ma deve nuovamente accontentarsi di un piazzamento.

Risultato Tappa 7 Giro d’Italia 2021

Classifica Generale Giro d’Italia 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.