© LottoNL-Jumbo

Tour de France 2018, Presentazione Squadre: LottoNL – Jumbo

La LottoNL – Jumbo affronta il Tour de France 2018 con una squadra per perseguire un duplice obiettivo: la classifica generale e le volate. Gli uomini di classifica di riferimento saranno ben tre, Steven KruijswijkPrimož Roglič Robert Gesink. Quest’ultimo, reduce da un Giro d’Italia dispendioso, nelle ultime stagioni si è convertito più in un cacciatore di tappe e correrà soprattutto in appoggio ai primi due. Sarà dunque Kruijswijk, lo sfortunato protagonista del Giro 2016 da allora non più riuscito a confermarsi a quel livello, ad avere i gradi i primo capitano, mentre lo sloveno, quest’anno vincitore di Paesi Baschi, Romandia e Slovenia, farà una sorta di “apprendistato” per provare a dare l’assalto alla classifica generale l’anno prossimo. Rileverà il ruolo di capitano soltanto in caso di defezione da parte del compagno di squadra, oppure se la strada dovesse rivelare che può fare la differenza (una opzione che sono in molti a sostenere, tanto che anche alcuni rivali vedono lui tra i più pericolosi).

Un altro elemento che sarà di grande utilità quando la strada sale sarà il giovane Antwan Tolhoek, reduce da buone prestazioni al Giro di California e al Giro del Delfinato, nei quali ha dimostrato una crescita importante, battagliando con alcuni dei grandi nomi del panorama internazionale e mettendosi così alle spalle tutte le problematiche invernali dovute al noto caso sonniferi che gli era costato una sospensione di due mesi dalle corse.

Dylan Groenewegen si occuperà invece del capitolo volate, nella preparazione delle quali potrà contare sull’aiuto dei giovani Amund Grodahl Jansen e Timo Roosen. Già vincitore di tappa lo scorso anno sugli Champs Elysées, l’ex campione nazionale neerlandese è sempre più una delle grandi realtà dello sprint e in questa edizione, nella quale dovrà affrontare quasi tutti i big della specialità, cerca la consacrazione dopo una stagione sinora già di alto livello, con successi importanti che ne hanno dimostrato anche il talento al di là del puro sprint.

La squadra neerlandese potrà, infine, contare sulla versatilità dell’esperto tedesco Paul Martens, alla quarta partenza consecutiva al Tour. Classe 1983, sarà il più anziano della banda e farà da capitano di strada, offrendo il suo contributo a seconda delle circostanze al capitano di giornata. Nel complesso una formazione abbastanza completa, che rischia tuttavia di pagare nella cronosquadre e nella temuta giornata del pavé, nella quale sembra esserci il solo Roosen per cercare di tenere al sicuro i leader designati.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.