Presentazione squadre 2017: Lotto Soudal

La Lotto Soudal vuole continuare a crescere. La formazione belga vuole uguagliare e magari superare le ventuno vittorie ottenute nel 2016 e per farlo si affida ad un gruppo consolidato con poche novità. La squadra avrà sempre Greipel, che l’anno scorso ha alzato le braccia al cielo in dieci occasioni, come uomo di punta ed al suo fianco spera di veder continuare il percorso di crescita dei vari giovani del team, alcuni dei quali hanno già dimostrato ottime qualità togliendosi delle belle ed importanti soddisfazioni anche in corse WorldTour.

GLI UOMINI PIU’ ATTESI

Il maggior numero di successi del team anche in questo 2017 dovrebbero portare la firma di André Greipel. Il tedesco è reduce da una stagione in doppia cifra come numero di vittorie e l’obiettivo sarà quello di ripetersi, cercando magari di riuscire a brillare maggiormente al Tour de France dove l’anno scorso riuscì ad imporsi solo nella tappa conclusione. Oltre che con Greipel la squadra era riuscita a vincere alla Grande Boucle anche con Thomas de Gendt la cui vittorie sul Mont Ventoux è passata quasi in secondo piano dopo il caos di quel giorno. Il belga nel 2016 è tornato a mostrare le sue qualità con tante belle fughe da lontano, dopo alcuni anni abbastanza anonimi, ed il suo obiettivo sarà ovviamente quello di replicare anche nel 2017.

Per quanto riguarda le volate oltre a Greipel la squadra potrà contare anche su Jens Debusschere, Jurgen Roelandts ed il nuovo arrivato Moreno Hofland. I due belgi hanno già dimostrato in più di un’occasione di poter ottenere dei buoni risultati quando hanno carta bianca e sulla carta si divideranno il ruolo di capitano nelle classiche sul pavé. Classiche del nord dove è poi chiamato al riscatto Tiesj Benoot dopo un 2016 sotto le aspettative. Il belga nel suo primo anno fra i professionisti aveva sorpreso tutti e le aspettative erano quindi molto alte nei suoi confronti, ma l’anno scorso era stato autore di una stagione abbastanza anonima soprattutto nelle classiche sul pavé visto che solo alla  E3 Harelbeke si è piazzato nei primi 10. Altro corridore in cerco di rilancio dopo una stagione da archiviare con il timbro “orribile” è Tony Gallopin che proverà a riscattarsi sia nelle corse di una settimana che nelle classiche delle Ardenne. Proprio nelle Ardenne c’è curiosità nel vedere cosa potrà fare Tim Wellens. Il belga ha confermato tutte le sue qualità nel corso dell’ultima stagione ed ora è chiamato al definitivo salto di qualità.

Per quanto riguarda la classifica generale nei Grandi Giri la squadra farà affidamento sull’esperienza di Bart De ClercqRafael Valls, autore di una stagione quasi completamente ai box per problemi fisici, e Maxime Monfort che potrebbero puntare ad un piazzamento nella Top15. Esperienza che sicuramente hanno corridori come Lars BakJelle VanendertKris Boeckmans e Adam Hansen, fondamentali sia nel lavoro per i capitani che nell’aiutare i giovani talenti nella loro crescita.

LE GIOVANI PROMESSE

Sono tre i neoprofessionisti ingaggiati dal team: Remy MertzJames Callum Shaw e Enzo Wouters. Di tutti e tre si parla molto bene dopo una buona stagione fra gli Under23, ma grandi cose si attendono soprattutto da Wouters che l’anno scorso ha dimostrato un buon potenziale nelle volate.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *