© Volta ao Algarve

Presentazione Percorso e Favoriti Volta ao Algarve 2020

Come da tradizione degli ultimi anni la Volta ao Algarve 2020 sarà il primo test stagionale per molti dei big del gruppo. La corsa a tappe portoghese, in programma dal 19 al 23 febbraio, conferma così il proprio appeal per quei corridori di prima fascia che hanno bisogno di mettere chilometri nelle gambe in vista dei propri grandi obiettivi del 2020. Il tracciato ripropone le caratteristiche che hanno portato al successo dell’appuntamento lusitano, con due tappe in salita, una cronometro, oltre a due giornate adatte ai velocisti, pronti a darsi battaglia. Un menù molto ricco per una manifestazione che vedrà al via ben 12 formazioni WorldTour e 5 Pprofessional. A completare il gruppo 8 squadre Continental, tutte portoghesi.

HASHTAG UFFICIALE: #VAlgarve2020

Albo d’Oro recente Volta ao Algarve

2016 THOMAS Geraint
2015 THOMAS Geraint
2014 KWIATKOWSKI Michał
2013 MARTIN Tony
2012 PORTE Richie
2011 MARTIN Tony
2010 CONTADOR Alberto
2009 CONTADOR Alberto

Favoriti Volta ao Algarve 2020

Clicca qui per la startlist completa

Il percorso di questa Volta ao Algarve è quindi piuttosto esigente, con due arrivi in salita non banali resi ancora più incerti dallo stato di forma ancora sconosciuto di molti protagonisti. Spazio dunque agli scalatori, ma anche a quei corridori in grado di difendersi sulle salite di media difficoltà come Remco Evenepoel. Il baby-fenomeno della Deceuninck-Quick-Step è chiamato a confermare le ottime prestazioni fornite in Argentina alla Vuelta a San Juan, da lui vinta. I corridori per lui più pericolosi sono quelli con le caratteristiche più simili, come Tim Wellens (Lotto Soudal) o Luis Léon Sanchez (Astana). Lo spagnolo, reduce da una buona Vuelta Murcia, però cederà probabilmente il passo al compagno Miguel Angel Lopez, smanioso di testare la propria forma all’esordio stagionale. Già vincitore di due edizioni in passato, Michal Kwiatkowski sarà l’uomo di riferimento del Team INEOS al pari di Rohan Dennis (Team INEOS), che arriva da una buona campagna australiana.

La prima uscita stagionale ha dato buoni segnali a Daniel Martin (Israel  Start-Up Nation), che può essere annoverato tra i grandi favoriti di questa corsa. Anche Rui Costa (UAE Team Emirates) è apparso già in buona forma al Saudi Tour, dove ha vinto la prima tappa lottando poi sino alla fine per il successo finale malgrado un percorso non proprio ideale, così come Xandro Meurisse (Circus-Wanty-Gobert), recente vincitore della Vuelta a Murcia nella quale ha dimostrato poi di tenere anche in salite abbastanza impegnative.

Questa corsa è anche un interessante banco di prova per molti uomini di esperienza, che hanno deciso di fatto di far partire dall’Algarve la rincorsa ai propri obiettivi stagionali. Tra questi spiccano Vincenzo NibaliBauke Mollema (Trek-Segafredo) e Geraint Thomas (Team INEOS), oltre ai citati Wellens e Lopez.

Anche Lennard Kamna (BORA-hansgrohe) sembra essere nella forma giusta per ritagliarsi uno spazio importante, mentre è da decifrare la forma di Maximilian Schachmann, sulla carta uno dei grandi favoriti della vigilia.

Altri corridori in cerca di conferme sono Simon Geschke (CCC), Hector Saez (Caja Rural-Seguros RGA), Mikel Aristi (Fundacion-Orbea), Markus Hoelgaard (Uno-X Norwegian Development Team), Vicente Garcia de Mateos (Aviludo Louletano), Sergio Paulinho (Efapel), Hugo Sancho (Miranda-Mortagua), Alberto Gallego (Radio Popular-Boavista) e Amaro Antunes (W52/FC Porto), Simone Petilli (Circus-Wanty Gobert), dai quali potersi aspettare soprattutto qualche buon risultato parziale, con la possibilità di un buon piazzamento.

Per i traguardi parziali, attenzione inoltre al giovane Alexys Brunel (Groupama-FDJ), che ha sorpreso pochi giorni fa all’Etoile de Bessèges e, soprattutto, a Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix) che non si può mai dare per battuto in partenza in corse come queste. A caccia di tappe anche i vari Elia Viviani (Cofifis), Matteo Trentin e Greg Van Avermaet (CCC), Fabio Jakobsen (Deceuninck-QuickStep), Philippe Gilbert (Lotto Soudal), Ben Swift (Ineos), Nikias Arndt (Sunweb), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Alexander Kristoff (UAE Team Emirates), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation) e Danny Van Poppel (Circus-Wanty Gobert), corridori che avranno la propria occasione visto il percorso variegato, nonché i nostri Matteo Malucelli (Caja Rural-RGA), Sacha Modolo e Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix), a seconda del ruolo in squadra.

Borsino Favoriti Volta ao Algarve 2020

***** Remco Evenepoel
**** Rohan Dennis, Miguel Angel Lopez
*** Daniel Martin, Xandro Meurisse, Tim Wellens
** Rui Costa, Bauke Mollema, Lennard Kämna, Luis Leon Sanchez
* Michał Kwiatkowski, Maximillian Schachmann, Amaro Antunes, Vincenzo Nibali, Geraint Thomas

Percorso Volta ao Algarve 2020

Il tracciato della corsa portoghese non presenta sostanziali novità rispetto alle ultime edizioni, confermandosi adatto a diverse tipologie di corridori. La frazione inaugurale che unirà Portimão Lagos, dopo 195,6 chilometri di corsa, dovrebbe essere terreno di conquista per le ruote veloci che non vorranno perdere l’occasione per indossare la prima maglia di leader. Il secondo giorno, con la tappa di 183,9 chilometri che parte da Sagres, vedremo in azione gli uomini di classifica. Infatti, dopo 150 chilometri sostanzialmente privi di difficoltà altimetriche, i corridori affronteranno in successione tre salite, di cui le prime due, una di terza e l’altra di seconda categoria, potrebbero rappresentare il trampolino di lancio in vista dell’arrivo a Fóia, un’ascesa di circa 8 chilometri con una pendenza media del 6,3% che assesterà il primo scossone alla classifica generale.

La terza tappa che prende il via da Faro, nonostante sia la più lunga di tutta la corsa, con i suoi 201,9 chilometri, dovrebbe permettere ai big di rifiatare in vista degli ultimi due giorni, decisivi per il successo finale. Quindi, a meno di colpi di scena, dovrebbero essere ancora i velocisti a giocarsi il successo sul traguardo di Tavira. Il quarto giorno, con la Albufeira-Malhão, si preannuncia nuovamente favorevole agli scalatori con la doppia ascesa del muro finale (2,5 km al 9,9%) al termine dei 169,7 chilometri previsti. La classifica della corsa a tappe portoghese sarà decisa al termine della cronometro finale di 20,3 chilometri in programma a Lagoa. Il percorso, particolarmente favorevole per gli specialisti puri della disciplina, ha già dimostrato in passato di poter scavare distacchi importanti e a questo punto probabilmente decisivi per il successo finale.

Tappe Volta ao Algarve 2020

Tappa 1 (19/2): Portimão – Lagos (195,6 km)
Tappa 2 (20/2): Sagres – Fóia (183,9 km)
Tappa 3 (21/2): Faro – Tavira (201,9 km)
Tappa 4 (22/2): Albufeira – Malhão (169,7 km)
Tappa 5 (23/2): Lagoa – Lagoa (20,3 km, crono)

Altimetrie e Planimetrie Volta ao Algarve 2020

Tappa 1 (19/2): Portimão – Lagos (195,6 km)

Tappa 2 (20/2): Sagres – Fóia (183,9 km)

Tappa 3 (21/2): Faro – Tavira (201,9 km)

Tappa 4 (22/2): Albufeira – Malhão (169,7 km)

Tappa 5 (23/2): Lagoa – Lagoa (20,3 km, crono)

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.