© Sirotti

Imola 2020, Vincenzo Nibali: “Ho provato ad anticipare ma Van Aert non ci ha creduto”

Vincenzo Nibali ha pagato le accelerazioni sull’ultima ascesa dei Mondiali di Imola 2020. L’azzurro non è riuscito a seguire Julian Alaphilippe e gli altri corridori che hanno alzato il ritmo nella salita di Cima Gallisterna. Ma il corridore siciliano aveva provato ad anticipare scattando sulla prima salita del circuito iridato quando era riuscito a portare via un gruppetto con Mikel Landa, Rigoberto Uran e Wout Van Aert. I quattro non sono riusciti a trovare un accordo e quindi a prendere un vantaggio significativo e sono stati ripresi dal gruppo dopo poche centinaia di metri.

“Anche nei giorni scorsi avevo detto sia ai compagni che al ct che l’ultima salita era quella meno adatta a me – ha detto il corridore siciliano dopo l’arrivo – Infatti quella più adatta a me era la prima. Eravamo riusciti a portare via un gruppetto ma poi Van Aert non collaborava. Poi si è rimescolato tutto e l’ultima salita era più adatta ai corridori più esplosivi. Io fino a dieci giorni fa non stavo benissimo ed era tutto un punto interrogativo. Con i compagni avevamo intenzione di fare gara d’attacco, ma il ritmo della corsa è stato molto alto, bisognava inventarsi qualcosa ma non c’è stato spazio per azioni da lontano come ha fatto Pogacar”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.