©Isolapress / Massimo Fulgenzi

Imola 2020, Julian Alaphilippe in solitaria! Argento per Wout Van Aert davanti a Marc Hirschi

Julian Alaphilippe conquista i Mondiali di Imola 2020. Una grande azione quella del francese scattato nel finale della salita di Cima Gallisterna che ha tagliato il traguardo in solitaria resistendo al tentativo di rimonta degli avversari. Alle sue spalle Wout Van Aert (Belgio) conquista la medaglia d’argento vincendo la volata del gruppetto alle spalle del transalpino. Terzo posto per Marc Hirschi (Svizzera). Mentre Damiano Caruso in decima posizione è il migliore degli azzurri dopo che Vincenzo Nibali ha perso contatto in seguito alle accelerazioni decisive sull’ultima ascesa.

Pochi chilometri dopo la partenza, che non ha visto al via Nikias Arndt, Natnael Berhane e Alexey Lutsenko, quest’ultimo fermato per un test positivo al Covid-19, sette corridori riescono ad evadere dal gruppo. Si tratta del tedesco Jonas Koch, del norvegese Torstein Traeen, dell’austriaco Marco Friedrich, del kazako Daniil Fominykh, del giapponese Yukiya Arashiro, del rumeno Eduard Grosu e del messicano Ulises Castillo. Questi uomini non sono considerati pericolosi dal gruppo e quindi guadagnano in fretta diverso terreno, arrivando ad avere un vantaggio massimo di quasi sette minuti. Il plotone è controllato da Danimarca e Svizzera, che tengono sotto controllo il gap con i fuggitivi fino a metà del terzo giro, quando a loro si aggiunge anche la Slovenia e il vantaggio comincia a diminuire, apparentemente stabilizzandosi sui cinque minuti.

La Slovenia, però, non insiste troppo lasciando dunque nuovamente davanti Svizzera e Danimarca che lasciano che i fuggitivi riescano a raggiungere un vantaggio massimo che sfiora i 7’. All’inizio del quinto giro, davanti Marco Friederich non riesce a tenere il ritmo dei compagni d’avventura e resta quindi un sestetto al comando, con il gruppo che contestualmente torna ad accelerare grazie al nuovo ritorno davanti di un uomo della Slovenia. Poco dopo si stacca anche Eduard Grosu dal gruppo di testa, imitato all’inizio del giro successivo da Castillo, Fomyinikh e Arashiro, lasciando dunque solo due uomini al comando, mentre il gruppo trainato dalle solite tre nazionali (ma in realtà è Silvan Dillier a tirare per gran parte dell’inseguimento) recupera costantemente fino a scollinare Cima Gallisterna con un ritardo di 4’. Al termine del giro, i due di testa passano sulla linea del traguardo con un vantaggio di 28” su uno stoico Arashiro, che non vuole arrendersi e di 2’40” circa sul gruppo.

Intorno ai 70 chilometri dall’arrivo la Francia prende il comando delle operazioni in gruppo, imprimendo un forcing che porta il plotone al terzultimo scollinamento della Cima Gallisterna con un ritardo di soli 18” dai due battistrada, che vengono ripresi poco dopo, con il gruppo che va quindi a cominciare compatto il penultimo giro. Dopo una forte trenata della Francia, è in realtà il Belgio a mettersi in testa al gruppo e a fare il ritmo fino alla Cima Gallisterna, dove la Slovenia si mette subito davanti con Pogacar che parte praticamente subito e nessuno riesce a seguirlo. In discesa, poi, il vincitore del Tour continua ad accumulare vantaggio e anche nell’autodromo il gruppo non riesce a recuperare terreno su di lui nonostante il forcing del Belgio.

Lo sloveno così inizia l’ultimo giro con un vantaggio di 25” sul gruppo. All’inizio della prima salita ci prova Tom Dumoulin che si riporta rapidamente su Pogacar. Ma dietro l’andatura sale vertiginosamente e il gruppo si riporta rapidamente sui due battistrada. In molti ci provano, in questa fase molto attivi i nostri Damiano Caruso e Vincenzo Nibali. È proprio il siciliano a provare ad allungare seguito subito da Mikel Landa, Rigoberto Uran e Van Aert. I quattro guadagnano pochi metri sul resto del gruppo ma vengono subito riassorbiti. Nel tratto che precede l’ultima ascesa di giornata ci sono diverse accelerazioni. Dopo alcuni tentativi da parte di diversi uomini tra cui Greg Van Avermaet, Marc Hirschi e soprattutto Michal Kwiatkowski, nell’ultimo tratto scatta deciso Alaphilippe che supera il polacco e riesce ad avvantaggiarsi. Al suo inseguimento si forma un gruppetto con Jakob Fuglsang, Primoz Roglic, Wout Van Aert, Michal Kwiatkowski e Marc Hirschi. Mentre Vincenzo Nibali resta attardato. È questa l’azione decisiva con il francese che si invola in discesa e mantiene una quindicina di secondi di vantaggio che gli consentono di tagliare il traguardo in solitaria. Alle sue spalle è Wout Van Aert a regolare allo sprint il gruppetto degli inseguitori che non sono mai riusciti a trovare un accordo per andare a prendere Alaphilippe.

Risultato Prova in linea Uomini élite Imola 2020

 

1 ALAPHILIPPE Julian FRA FRANCE 28 6:38:34
2 VAN AERT Wout BEL BELGIUM 26 +24
3 HIRSCHI Marc SUI SWITZERLAND 22 +24
4 KWIATKOWSKI Michal POL POLAND 30 +24
5 FUGLSANG Jakob DEN DENMARK 35 +24
6 ROGLIČ Primož SLO SLOVENIA 31 +24
7 MATTHEWS Michael AUS AUSTRALIA 30 +53
8 VALVERDE Alejandro ESP SPAIN 40 +53
9 SCHACHMANN Maximilian GER GERMANY 26 +53
10 CARUSO Damiano ITA ITALY 33 +53
11 HUNDAHL Michael Valgren DEN DENMARK 28 +53
12 WOODS Michael CAN CANADA 34 +53
13 MARTIN Guillaume FRA FRANCE 27 +53
14 DUMOULIN Tom NED NETHERLANDS 30 +53
15 NIBALI Vincenzo ITA ITALY 36 +57
16 LANDA MEANA Mikel ESP SPAIN 31 +57
17 GESCHKE Simon GER GERMANY 34 +1:34
18 BETTIOL Alberto ITA ITALY 27 +1:34
19 MOLARD Rudy FRA FRANCE 31 +1:34
20 BILBAO LOPEZ DE ARMENTIA Pello ESP SPAIN 30 +1:34
21 VAN AVERMAET Greg BEL BELGIUM 35 +1:34
22 CARAPAZ Richard ECU ECUADOR 27 +1:34
23 MASNADA Fausto ITA ITALY 27 +1:34
24 URAN Rigoberto COL COLOMBIA 33 +1:34
25 PORTE Richie AUS AUSTRALIA 35 +1:34
26 COSTA Rui POR PORTUGAL 34 +2:03
27 POLANC Jan SLO SLOVENIA 28 +2:03
28 HERRADA Jesus ESP SPAIN 30 +2:03
29 SKUJINS Toms LAT LATVIA 29 +3:40
30 BENOOT Tiesj BEL BELGIUM 26 +3:44
31 MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe COL COLOMBIA 24 +3:44
32 CHAVES RUBIO Jhoan Esteban COL COLOMBIA 30 +3:44
33 POGAČAR Tadej SLO SLOVENIA 22 +3:44
34 MADOUAS Valentin FRA FRANCE 24 +5:15
35 VAN BAARLE Dylan NED NETHERLANDS 28 +5:48
36 HOELGAARD Markus NOR NORWAY 26 +5:54
37 ELISSONDE Kenny FRA FRANCE 29 +8:30
38 OLIVEIRA Nelson POR PORTUGAL 31 +8:49
39 WELLENS Tim BEL BELGIUM 29 +9:24
40 VLIEGEN Loïc BEL BELGIUM 27 +9:24
41 LOPEZ MORENO Miguel Angel COL COLOMBIA 26 +9:24
42 PIDCOCK Thomas GBR GREAT BRITAIN 21 +9:24
43 VISCONTI Giovanni ITA ITALY 37 +10:32
44 CLARKE Simon AUS AUSTRALIA 34 +10:32
45 OOMEN Sam NED NETHERLANDS 25 +10:32
46 GASPAROTTO Enrico SUI SWITZERLAND 38 +10:32
47 ULISSI Diego ITA ITALY 31 +10:32
48 HIGUITA GARCIA Sergio Andres COL COLOMBIA 23 +10:32
49 PRONSKIY Vadim KAZ KAZAKHSTAN 22 +10:32
50 HENAO MONTOYA Sergio Luis COL COLOMBIA 33 +10:32
51 ROCHE Nicolas IRL IRELAND 36 +10:32
52 SANCHEZ Luis León ESP SPAIN 37 +10:32
53 KUSS Sepp USA UNITED STATES OF AMERICA 26 +12:35
54 SCHÖNBERGER Sebastian AUT AUSTRIA 26 +15:25
55 ZIMMERMANN Georg GER GERMANY 23 +15:25
56 LEKNESSUND Andreas NOR NORWAY 21 +15:27
57 BAGIOLI Andrea ITA ITALY 21 +15:27
58 NEILANDS Krists LAT LATVIA 26 +16:20
59 HIRT Jan CZE CZECH REPUBLIC 29 +19:42
60 GREGAARD WILSLY Jonas DEN DENMARK 24 +19:42
61 HOULE Hugo CAN CANADA 30 +19:42
62 STRAKHOV Dmitrii RUS RUSSIAN FEDERATION 25 +20:13
63 DENZ Nico GER GERMANY 26 +21:59
64 OTRUBA Jakub CZE CZECH REPUBLIC 22 +21:59
65 PEDERSEN Casper Phillip DEN DENMARK 24 +21:59
66 MARTENS Paul GER GERMANY 37 +21:59
67 KUDUS Merhawi ERI ERITREA 26 +21:59
68 TUSVELD Martijn NED NETHERLANDS 27 +21:59
69 GEBREIGZABHIER Amanuel ERI ERITREA 26 +21:59
70 OWSIAN Lukasz POL POLAND 30 +21:59
71 ŤOUPALÍK Adam CZE CZECH REPUBLIC 24 +21:59
72 PATERSKI Maciej POL POLAND 34 +21:59
73 HAGEN Carl Fredrik NOR NORWAY 29 +21:59
74 NATAROV Yuriy KAZ KAZAKHSTAN 24 +21:59
75 CHERNETSKII Sergei RUS RUSSIAN FEDERATION 30 +21:59
76 VALTER Attila HUN HUNGARY 22 +21:59
77 JUUL JENSEN Christopher DEN DENMARK 31 +21:59
78 MEINTJES Louis RSA SOUTH AFRICA 28 +21:59
79 WEENING Pieter NED NETHERLANDS 39 +21:59
80 CAICEDO Jonathan ECU ECUADOR 27 +21:59
81 SHAW James GBR GREAT BRITAIN 24 +21:59
82 ROVNY Ivan RUS RUSSIAN FEDERATION 33 +21:59
83 GOLAS Michal POL POLAND 36 +21:59
84 TRÆEN Torstein NOR NORWAY 25 +21:59
85 ERIKSSON Lucas SWE SWEDEN 24 +21:59
86 HAYTER Ethan GBR GREAT BRITAIN 22 +22:03
87 BUDIAK Anatolii UKR UKRAINE 25 +28:05
88 OLIVEIRA Ivo POR PORTUGAL 24 +32:08
BRAMBILLA Gianluca ITA ITALY 33
KNOX James GBR GREAT BRITAIN 25
HINDLEY Jai AUS AUSTRALIA 24
SMITH Dion NZL NEW ZEALAND 27
ROWE Luke GBR GREAT BRITAIN 30
STUYVEN Jasper BEL BELGIUM 28
SERRY Pieter BEL BELGIUM 32
EENKHOORN Pascal NED NETHERLANDS 23
TOLHOEK Antwan NED NETHERLANDS 26
LAENGEN Vegard Stake NOR NORWAY 31
HANSEN Jesper DEN DENMARK 30
HAMILTON Christopher AUS AUSTRALIA 25
BENNETT George NZL NEW ZEALAND 30
SCHULTZ Nicholas AUS AUSTRALIA 26
ARASHIRO Yukiya JPN JAPAN 36
PETERS Nans FRA FRANCE 26
BERNARD Julien FRA FRANCE 28
PACHER Quentin FRA FRANCE 28
DEGENKOLB John GER GERMANY 31
MEZGEC Luka SLO SLOVENIA 32
MAS NICOLAU Enric ESP SPAIN 25
DE LA CRUZ MELGAREJO David ESP SPAIN 31
SOLER Marc ESP SPAIN 27
CATAFORD Alexander CAN CANADA 27
KANGERT Tanel EST ESTONIA 33
NAESEN Oliver BEL BELGIUM 30
TEJADA CANACUE Harold Alfonso COL COLOMBIA 23
NEKRASOV Denis RUS RUSSIAN FEDERATION 23
KOCH Jonas GER GERMANY 27
RIABUSHENKO Aleksandr BLR BELARUS 25
HOWSON Damien AUS AUSTRALIA 28
BRAJKOVIC Janez SLO SLOVENIA 37
POWLESS Neilson USA UNITED STATES OF AMERICA 24
MCNULTY Brandon USA UNITED STATES OF AMERICA 22
PRUUS Peeter EST ESTONIA 31
TRATNIK Jan SLO SLOVENIA 30
CEPEDA Jefferson ECU ECUADOR 24
EG Niklas DEN DENMARK 25
GASTAUER Ben LUX LUXEMBOURG 33
KUZNETSOV Viacheslav RUS RUSSIAN FEDERATION 31
ALBASINI Michael SUI SWITZERLAND 40
BOIVIN Guillaume CAN CANADA 31
SISKEVICIUS Evaldas LTU LITHUANIA 32
NOVAK Domen SLO SLOVENIA 25
DURBRIDGE Luke AUS AUSTRALIA 29
BAYER Tobias AUT AUSTRIA 21
ČERNÝ Josef CZE CZECH REPUBLIC 27
TYBOR Patrik SVK SLOVAKIA 33
HONORÉ Mikkel Frølich DEN DENMARK 23
SCHÄR Michael SUI SWITZERLAND 34
GUERREIRO Ruben POR PORTUGAL 26
MUÑOZ LANCHEROS Cristian Camilo COL COLOMBIA 24
GALL Felix AUT AUSTRIA 22
ZOIDL Riccardo AUT AUSTRIA 32
MALECKI Kamil POL POLAND 24
FOMINYKH Daniil KAZ KAZAKHSTAN 29
HEALY Ben IRL IRELAND 20
VAN DER LIJKE Nick NED NETHERLANDS 29
RIKUNOV Petr RUS RUSSIAN FEDERATION 23
DILLIER Silvan SUI SWITZERLAND 30
PELLAUD Simon SUI SWITZERLAND 28
FISHER-BLACK Finn NZL NEW ZEALAND 19
ABDERRAHIM Zahiri MAR MOROCCO 24
EIKING Odd Christian NOR NORWAY 26
ANIOLKOWSKI Stanislaw POL POLAND 23
LUKSEVICS Viesturs LAT LATVIA 33
BEVIN Patrick NZL NEW ZEALAND 29
HARING Martin SVK SLOVAKIA 34
RIVERA SERRANO Kevin CRC COSTA RICA 22
PIBERNIK Luka SLO SLOVENIA 27
DLAMINI Nicholas RSA SOUTH AFRICA 25
CASTILLO SOTO Ulises Alfredo MEX MEXICO 28
GROSU Eduard-Michael ROU ROMANIA 28
FRIEDRICH Marco AUT AUSTRIA 22
CARTHY Hugh John GBR GREAT BRITAIN 26
CRADDOCK G Lawson USA UNITED STATES OF AMERICA 28
CULLY Jan Andrej SVK SLOVAKIA 25
ČANECKY Marek SVK SLOVAKIA 32
TZORTZAKIS Polychronis GRE GREECE 31
BELLAN Juraj SVK SLOVAKIA 24
MUGISHA Samuel RWA RWANDA 23
ASADOV Elchin AZE AZERBAIJAN 33
GRUZDEV Dmitriy KAZ KAZAKHSTAN 34
WILDAUER Markus AUT AUSTRIA 22
MULLEN Ryan IRL IRELAND 26
BIZHIGITOV Zhandos KAZ KAZAKHSTAN 29
ARNDT Nikias GER GERMANY 29
LUTSENKO Alexey KAZ KAZAKHSTAN 28
BERHANE Natnael ERI ERITREA 29
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.