Giro d’Italia 2018, Pinot colpito dalla polmonite [aggiornato]

Thibaut Pinot in ospedale dopo la ventesima tappa del Giro d’Italia 2018. Clamorosamente crollato nell’ultima frazione di montagna di questa edizione della Corsa Rosa, il capitano della Groupama – FDJ è apparso completamente bloccato, concludendo la tappa a circa 45 minuti di ritardo dal vincitore Mikel Nieve (Mitchelton-Scott). Una débacle che rappresenta una disfatta totale per il francese, che alla partenza era in terza posizione nella classifica generale dopo aver disputato una ottima tappa a Bardonecchia, riscattandosi dalle difficoltà di questo inizio di settimana. Apparso in grandi difficoltà oggi, non si trattava solo di una crisi passeggera, ma di un vero e proprio crollo fisico.

Dopo l’arrivo con la squadra è stato dunque deciso per recarsi nel vicino ospedale di Aosta, dove gli è stata riscontrata febbre e una forte disidratazione. Per questo è stato messo sotto osservazione nella struttura valdostana, con il forte rischio a questo punto che la sua avventura nella Corsa Rosa possa concludersi in anticipo. La squadra comunque al momento non esclude la sua partecipazione all’ultima tappa, visto che la partenza sarà solo nel pomeriggio di domani, direttamente da Roma.

AGGIORNAMENTO ORE 10:00 Nel corso della serata di ieri Martial Gayant, medico della Groupama-FDJ, ha confermato alla tv francese che Pinot non ripartirà questo pomeriggio da Roma, preferendo rimanere sotto osservazione tutta la notte in ospedale.

AGGIORNAMENTO ORE 13:40 Dopo la notte passata in ospedale, Pinot è migliorato ed è stato dimesso dalla struttura valdostana. Accompagnato dal medico sociale tornerà direttamente a casa per osservare un periodo di riposo prima di riprendere gli allenamenti. Da capire ora il suo calendario visto che in programma originariamente c’era una nuova preparazione importante in vista del Tour de France.

AGGIORNAMENTO ORE 18:30: La Groupama – FDJ rende noto che al corridore è stata diagnosticato un inizio di polmonite, spiegando così la febbre e la grande difficoltà in cui è incappato, provocando conseguentemente la forte disidratazione che lo ha portato al ricovere in seguito alla ventesima tappa, portata a termine con fortissimo ritardo.

Vedi Anche

Giro d’Italia 2018, dopo quasi un mese di agonia è morto il motociclista investito

Tragedia al Giro d’Italia 2018. A seguito della caduta che ha costretto la quinta tappa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.