Tour de l’Ain 2020, è subito bagarre fra i big ma la spunta Andrea Bagioli su Primoz Roglic

Andrea Bagioli sorprende Primoz Roglic al Tour de l’Ain 2020. Grande azione del corridore della Deceuninck – QuickStep che ha seguito la progressione di Tom Dumoulin nel finale, per poi superare con una grande rimonta allo sprint il campione sloveno. A chiudere il podio di giornata al termine di una volata decisamente atipica in seguito alla sfuriata del capitano della Jumbo – Visma, al quale Egan Bernal (Team Ineos) ha risposto prontamente, è Stefan Bisseger (Svizzera) davanti a Dumoulin. Nella Top10 di giornata anche altri due italiani: Giacomo Garavaglia (Kometa Xstra), sesto, e Valerio Conti (UAE Team Emirates), decimo dopo aver tentato un allungo nell’ultimo chilometro.

A comporre la fuga di giornata, partita dopo una prima fase di tentativi, sono Ivan Centrone (Natura4Ever), Martin Salmon (Team Sunweb), Michal Paluta (CCC Team) e Alexys Brunel (Groupama-FDJ), ai quali tuttavia il gruppo non concede mai molto spazio in una tappa ricca di difficoltà nella prima parte. Con Jumbo – Visma, Israel Start-Up Nation e Team Ineos a controllare sin dalle prime fasi di corsa, la fuga non ha alcuna speranza, finendo per essere ripresa prima di entrare nei dieci chilometri conclusivi. Il ritmo sale ulteriormente, con soprattutto Ineos e Jumbo-Visma a rilanciare continuamente l’azione, complice la presenza di uno strappo nei due chilometri conclusivi.

Quando la strada sale parte in prima persona Primoz Roglic (Jumbo-Visma), con Egan Bernal (Team Ineos) che subito si getta alla sua ruota, seguito da un Geraint Thomas meno incisivo. L’allungo del campione sloveno fa male, decimando un gruppo fortemente ridotto, tagliando così fuori le ruote veloci che speravano di giocarsi il successo. Roglic prosegue la sua azione fino al termine della salita, con anche la CCC che prova a tenere alto il ritmo. Nella discesa si prosegue a grande andatura, arrivando così velocemente all’ultimo chilometro, all’interno del quale Valerio Conti (UAE Team Emirates) cerca di anticipare.

A rintuzzare l’azione è Tom Dumoulin (Jumbo-Visma), proseguendo poi il lavoro per lanciare la volata di Roglic. Alle loro spalle Giacomo Garavaglia ed Erik Fetter (Kometa Xstra) si disuniscono e sembrano quasi formare un buco, ma a rimontare con una grande azione è Andrea Bagioli (Deceuninck-QuickStep). Il giovane azzurro coglie così il primo successo da professionista, proprio davanti ad uno dei grandi nomi del gruppo.

Risultato Prima Tappa Tour de l’Ain 2020

Immagine

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.