Giro del Lussemburgo 2021, Joao Almeida apre le danze

Il Giro del Lussemburgo parte nel segno di Joao Almeida. Il capitano della Deceuninck – QuickStep conquista lo sprint sul traguardo della capitale davanti a Bauke Mollema (Trek-Segafredo), confermandosi corridore veloce e ovviamente andando anche ad indossare la prima maglia di leader. A completare il podio di giornata è Marc Hirschi (UAE Team Emirates), che nel finale rischia un contatto con Andrea Vendrame (Ag2r Citroen), poi ottavo non avendo trovato lo spazio per fare il suo sprint.

Le prime fasi di corsa vedeono rapidamente formarsi la fuga composta da Jack Bauer (BikeExchange), Sebastian Schönberger (B&B Hotels), Kenny Molly (Bingoal), Angel Fuentes Paniego (Burgos) Evaldas Siskevicius (Delko) ed Emerson Oronte (Rally). I sei uomini vengono inizialmente lasciati andare, ma in una tappa relativamente breve il gruppo sa bene che non bisogna lasciare troppo margine e la Deceuninck – QuickStep prende le redini della corsa. A 66 chilometri dalla conclusione il distacco è così ridotto a 1’30”, continuando a guadagnare terreno fino a scendere sotto il minuto già a 50 chilometri dalla conclusione.

Da quel momento il gruppo gioca un po’ come il gatto col topo con gli attaccanti, che nel frattempo diventano quattro visto che Siskevicius e Oronte devono cedere il passo entrando nei 40 chilometri conclusivi. Con il gruppo sornione che si fa sempre più vicino nella lunga pianura che porta all’ultimo GPM di giornata, Jack Bauer allunga rispetto ai suoi compagni di avventura entrando nei dieci chilometri conclusivi, non appena la strada inizia a salire. Nello stesso momento in gruppo si muove Ben O’Connor (Ag2r Citroen), seguito da Markus Hoelgaard (Uno-X Pro Cycling), ma la reazione del gruppo è immediata.

Il corridore neozelandese conclude così la salita con un margine di dieci secondi sul gruppo, dal quale prova ad uscire invano anche Oier Lazkano (Caja Rural-RG). L’azione del fuggitivo si esaurisce nel tratto che porta verso l’ultimo strappo, con Arkéa – Samsic, Ag2r Citroën e UAE Team Emirates che tengono alta l’andatura e chiusa la corsa. Quando la strada inizia a salire è Davide Formolo (UAE Team Emirates) ad alzare il ritmo, preparando il terreno per Marc Hirschi, ma quando il veronese si sposta è David Gaudu (Groupama-FDJ) a lanciare il suo attacco, a 1500 metri dal traguardo.

Alle sue spalle sono Joao Almeida e Benoit Cosnefroy a condurre l’inseguimento, andando a chiudere sul francese a 500 metri dal traguardo. In assenza di gregari per lanciare i capitani, ne esce una volata senza punti di riferimento, nella quale a trovare il bandolo della matassa è il portoghese, abile a restare inizialmente al coperto prima di trovare il momento giusto per lanciarsi e superare nettamente tutti i rivali.

Risultato Tappa 1 Giro del Lussemburgo 2021

Classifica Generale Giro del Lussemburgo 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.