Biesse Arvedi, fusione per una squadra Continental con attenzione anche alla pista

La Arvedi Cycling dalla prossima stagione diventerà un team Continental. La squadra ideata da Massimo Rabbaglio con forte propensione ai giovani talenti della pista italiana, compirà quindi un passo in avanti aggiungendo anche un’ambiziosa attività su strada con la nuova Biesse Arvedi. Ad affiancare Arvedi dopo un primo anno molto positivo, che ha visto i suoi corridori trovare subito risultati incoraggianti, arriva dunque la Biesse Group di Bruno Bindoni, sponsor principale della Biesse Carrera, squadra che dopo cinquant’anni di attività chiuderà quest’anno.

L’organico della squadra, in vista della prossima stagione, è ancora in via di definizione. Confermato il gruppo pista che ha avviato il team nel 2019, dal quale mancherà solo Attilio Viviani passato alla Cofidis, insieme al fratello Elia. Rimangono quindi Diego Bosini, Carloalberto Giordani, Francesco Lamon, Stefano Moro e Davide Plebani. A loro si aggiungono, per il momento, due giovani Juniores alla loro prima esperienza da Under 23, già protagonisti con la Nazionale Pista Juniores ai Mondiali: Mattia Pinazzi e Alessio Bonelli.

Presenti in squadra anche elementi in arrivo dalla Biesse Carrera, a partire da Kevin Colleoni e Filippo Conca, i talenti più attesi, già firmatari di un contratto con la Androni – Sidermec per il 2021. Assieme a loro restano anche Andrea Berzi, Jacopo Menegotto e Stefano Taglietti,  ai quali si aggiungono Michael DrestiMattia Carboni (fratello di Giovanni, professionista alla alla Bardiani) e Michael Belleri, per un totale al momento di 14 corridori.

“Siamo felicissimi dell’arrivo della Biesse Group nel nostro team – le parole di Rossano Grazioli, responsabile del Gruppo Arvedi – grazie a Bindoni e alla sua azienda possiamo ampliare un progetto in cui crediamo fermamente. Il primo anno di attività della Arvedi Cycling è stato spettacolare, non ci aspettavamo così tanti risultati fin da subito. Ora l’asticella si alza ulteriormente, entrando nella categoria Continental e ampliando il settore strada. Siamo orgogliosi di poter offrire ai ragazzi questa ulteriore opportunità e soprattutto crediamo che la Biesse Arvedi faccia molto bene al settore giovanile, in cui, storicamente, abbiamo investito e che resta la nostra priorità. Nel 2019, grazie alla struttura organizzativa efficiente e all’esempio fondamentale della Arvedi Cycling e degli atleti che ne fanno parte, il nostro settore giovanile ha ricevuto nuova linfa e puntiamo a far crescere, in parallelo, entrambe le realtà”.

Massimo Rabbaglio, presidente e team manager della Biesse Arvedi, ha spiegato il nuovo progetto: “Al prestigioso organico di pistard si aggiungono nuovi nomi, talenti promettenti della strada. Offriremo loro un calendario Continental, permettendogli di entrare in contatto con il mondo del professionismo, a livello internazionale. L’obbiettivo è quello di creare un team completo, che possa diventare negli anni punto di riferimento per gli atleti di categoria“.

Continuerà anche la sinergia con la Nazionale italiana per quanto riguarda l’attività su pista: “Anche quest’anno il C.T. della Nazionale, Marco Villa, avrà a sua disposizione i nostri atleti per allenamenti specifici – continua Rabbaglio – L’obbiettivo a breve termine più importante, ora, è chiaramente Tokyo 2020 ma il progetto della Biesse Arvedi guarda già anche all’Olimpiade di Parigi del 2024″. Da segnalare la conferma di due partnership importanti con Pinarello per le bici e Castelli per le divise.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.