© Sirotti

CicloMercato 2022: Cras, De Rossi, Holmes, Kukrle, Neilands, Peña, Romeo, Trarieux, Van Den Bossche

Prosegue a gonfie vele il CicloMercato 2022. Annunci e anticipazioni si alternano in questi giorni di grande fermento, nei quali la maggior parte delle squadre sta finalizzando i propri organici a pochi giorni dal termine della stagione, in cui ovviamente lo sguardo ormai è rivolto alla prossima. Prosegue così l’avventura di Krits Neilands con la Israel Start-Up Nation, che ha firmato un nuovo contratto biennale. Tra i corridori più in vista del team nelle passate stagioni di crescita, con l’approdo di molti campioni si è visto meno nelle ultime uscite, ma resta un corridore importante di una squadra che cerca di farsi notare con azioni dalla distanza in cui ha mostrato spesso di poter dire la sua. Due conferme invece in casa Lotto Soudal, che ha ufficializzato la permanenza in squadra per il prossimo anno di Steff Cras e Matthew Holmes, scalatori preziosi per una squadra che in questo campo fa fatica ad emergere, concedendo così buone occasioni ai propri giovani.

Restando in Belgio, la Alpecin – Fenix ha annunciato l’arrivo di Fabio Van Den Bossche, con il giovane pistard recentemente secondo agli Europei di Grenchen che ha firmato un biennale. Già professionista dal 2020 con la Sport Vlaanderen – Baloise, su strada ha mostrato le sue qualità soprattutto nelle corse del Nord, partecipando anche due volte al Giro delle Fiandre. A livello professional approderà per la prima volta in carriera invece il ceco Michael Kukrle, solido corridore classe 1994 che viene da una lunga esperienza a livello continental con la Elkov – Author, nella quale milita dal 2016. Campione nazionale in linea quest’anno, in carriera ha conquistato anche una tappa al Giro della Repubblica nonché ottenuto molti successi in corse minori dell’Est Europa, risultati che hanno convinto la Gazprom-Rusvelo a dargli una opportunità, secondo quanto riporta la stampa locale.

Secondo quanto dichiarato a LaFM dal suo team manager Luis Alfonso Cely, che guida la Colombia Tierra de Atletas, Jésus Peña è invece prossimo al salto direttamente nel WorldTour con la maglia della BikeExchange – Jayco. Classe 2000, viene da Zipaquirà come Egan Bernal e nelle ultime due stagioni ocn la formazione continental colombiana ha cominciato a muovere anche i suoi primi passi in Europa, con il settimo posto al Giro d’Italia U23 2019 come risultato di spicco di una carriera che spera ora di veder prendere il volo. Destino diverso per il giovane spagnolo Ivan Romeo, che appariva prossimo al grande salto con la Movistar, ma che, secondo quanto riporta Marca, correrà almeno un anno alla Hagens Berman Axeon, per farsi le ossa a livello continental in una delle formazioni giovanili più rinomate a livello internazionale.

Sembrano invece in procinto di fare un passo indietro Lucas De Rossi (parente dell’ex calciatore della Roma) e Julien Trarieux, attualmente rimasti appiedati dalla chiusura del Team Delko. Per entrambi il quotidiano La Marseillaise ventila un passaggio nella nascente continental Team Sprinter Nice Métropole, della quale andrebbero a rappresentare gli elementi di esperienza.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *