Coronavirus, il DPCM 3/11 impone limitazioni all’attività motoria e sportiva nelle zone rosse e arancioni

© Unipublic / Charly Lopez

Tornano le limitazione all’attività motoria e sportiva. A partire da venerdì 6 novembre, quando entrerà in vigore il nuovo DPCM firmato del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e fino al 3 dicembre sarà infatti consentita l’attività motoria solo nei pressi della propria abitazione e l’attività sportiva solo in forma individuale nelle regioni individuate come zone rosse, vale a dire Lombardia, Calabria, Piemonte e Valle d’Aosta. A livello di competizioni sportive, saranno consentite solamente quelle di comprovato interesse nazionale, definite dalle federazioni e dal CONI.

Nelle zone arancioni, invece, vale a dire Puglia e Sicilia, il limite non è più la propria abitazione, ma gli spostamenti sono limitati al proprio comune, tranne comprovate esigenze, con divieto di uscire dalla propria regione. Nelle zone gialle, che sono chiaramente al momento tutte le altre regioni, non è previsto alcun limite a questo tipo di attività (salvo ovviamente il divieto di spostarsi nelle altre zone), oltre a quelli già previsti a livello nazionale sino ad oggi.

Si attendono precisazioni ufficiali riguardo alcuni casi specifici, come l’utilizzo della bicicletta, non come mezzo di trasporto, ma come attività motoria e/o sportiva nelle varie zone. Clicca qui per maggiori informazioni

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info