© UAE-Team Emirates

UAE Tour 2019, la UAE con l’artiglieria pesante per la corsa di casa

UAE Team Emirates con grandi ambizioni per la corsa di casa. La formazione di Giuseppe Saronnni si presenta al via dell’UAE Tour 2019 con la chiara intenzione di lasciare il segno, nella tappe così come nella classifica generale. Nata dalla fusione delle varie corse locali, la nuova competizione andrà in scena dal 24 febbraio al 2 marzo, proponendosi come una delle corse più interessanti di questo inizio di stagione visto l’ottimo parterre di partecipanti. Corsa appartenente al calendario WorldTour, proporrà sette tappe molto varie, dando spazio a tutti i tipi di corridori: i padroni di casa vogliono farsi sempre trovare pronti.

Per farlo si affideranno ad una selezione di altissimo livello, con Fernando GaviriaAlexander Kristoff per le volate e le tappe leggermente mosse, Diego Ulissi, Rui Costa e Daniel Martin per le frazioni movimentate e per le tappe di montagna, puntando ovviamente anche alla classifica generale. A completare la selezione saranno Vegard Stake Laengen e Oliviero Troia, ai quali saranno affidati soprattutto compiti di gregariato. Sarà inoltre anche una corsa interessante per capire quanto possano essere solidi gli equilibri interni di una squadra dai grandi nomi.

“Sono veramente contento di correre questa nuova corsa – commenta l’irlandese – È una nazione bellissima e per la prima volta potremmo scoprirla quasi interamente in una settimana di corsa. Abbiamo una formazione molto forte e la possibilità di giocarci la vittoria praticamente ogni giorno. Io sono partito per gli UAE in anticipo proprio per fare la ricognizione delle tappe di montagna. Nella mia ultima corsa, la Vuelta Valenciana, le sensazioni sono state molto buone. Ho pensato alla corsa negli UAE tutto l’inverno e quindi spero di poter ottenere il miglior risultato possibile. Ovviamente per un Team come il nostro questo significa cercare di vincere a tutti i costi. C’è un parterre di corridori di valore assoluto, questo significa quanto importante sia diventata questa gara. Noi correremo in maniera aggressiva con la speranza di arrivare al Top della classifica”.

Gli fa eco l’ex iridato: “Il nostro obiettivo è vincere – commenta Rui Costa – Saremo tre leader per la classifica generale e potremmo giocarci le nostre carte al meglio anche tatticamente. È sempre bello correre a casa dei nostri sponsor, dà motivazioni particolari. Poi io ho ricordi bellissimi del 2017 quando riuscii a vincere la classifica finale di quella che era l’allora Abu Dhabi Tour”.

Per Gaviria l’obiettivo saranno invece chiaramente i successi parziali, malgrado i problemi avuti al Tour Colombia: “Sono motivato e concentrato per la nostra corsa di casa. Quest’anno sono partito molto bene in Argentina, poi ho avuto qualche problema di salute in Colombia, dovendo ritirarmi dopo appena due tappe. Spero di avere recuperato al 100% per poter puntare ad una vittoria che farebbe sicuramente molto felici i nostri sponsor e i nostri dirigenti”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.