© LaPresse

UAE Team Emirates, Joao Almeida pronto al Giro 2022: “Ho conto aperto, è la corsa che voglio vincere”

Joao Almeida sarà al Giro d’Italia 2022. Il portoghese era stato tra i primi ad anticipare la sua presenza alla Corsa Rosa, con la quale non nasconde di avere un conto aperto dopo il quarto e il sesto posto ottenuti nelle ultime due edizioni. Una intenzione confermata anche dopo che è stato svelato un percorso in cui le sue doti di cronoman non saranno particolarmente valorizzate visti i soli 26,3 chilometri di esercizio individuale. Il futuro corridore della UAE Team Emirates è dunque pronto a far parlare le sue qualità in salita dal 6 al 29 maggio, presentandosi con grandi ambizioni all’appuntamento di Budapest, che sarà uno dei grandi momenti della sua stagione assieme alla Vuelta a España, lasciando così ovviamente a Tadej Pogacar la leadership assoluta al Tour de France.

“Se dovessi scegliere una corsa da vincere in carriera sarebbe sicuramente il Giro, lì ho una storia da portare a termine”, spiega a Publico, sottolineando anche le caratteristiche del percorso: “Ci sono pochi chilometri a crono, quindi le salite saranno decisive e conteranno molto di più. Personalmente avrei preferito più chilometri a cronometro, ma è un Giro duro e non vedo l’ora di tornare”.

Riguardo il suo calendario in generale, è pronto anche alla convivenza con il talento sloveno, ora e in futuro: “Non punterò al Giro ogni anno, so che in squadra imposteremo anche le cose diversamente. A volte possiamo anche scambiarci nei grandi giri, mentre altre potremmo anche correre insieme, perché no? Non vedo l’ora di correre con Tadej. Potremmo aiutarci, senza esserci d’intralcio. Mi piace lavorare per gli altri e aiutarli a vincere. Anche questo mi dà entusiasmo, non penso di essere un leader egocentrico”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *