© Sirotti

Trek-Segafredo, Luca Guercilena su Quinn Simmons: “Difficile che corra ancora quest’anno” – Vincenzo Nibali: “Non ho mai preso posizioni politiche”

La conferenza stampa pre Giro d’Italia 2020 della Trek – Segafredo è stata anche caratterizzata dal caso Quinn Simmons. Il corridore statunitense è stato sospeso dal proprio team, dopo i suoi tweet provocatori nei confronti della giornalista belga José Been. La squadra ha ritenuto le sue dichiarazioni “divisive, incendiarie e dannose” e perciò comunicato che il campione del mondo juniores 2019 “non correrà per la Trek – Segafredo fino a nuova comunicazione”. Oggi sono arrivate le prese di posizione da parte dei compagni di squadra, tra cui Vincenzo Nibali e del team manager Luca Guercilena.

“Ad oggi il corridore è sospeso e stiamo concordando il periodo di sospensione. Non neghiamo che, con cinque gare alla conclusione della stagione, la possibilità che corra quest’anno è remota – ha affermato Guercilena – Stiamo parlando di dichiarazioni di un ragazzo di 19 anni, ci sentiamo in dovere di riflettere sulle decisioni da prendere, parleremo con la squadra delle decisioni migliori da prendere”. Mentre lo Squalo ha sostenuto i provvedimenti presi dalla squadra: “Rispetto la posizione che ha preso la squadra, io personalmente non ho mai preso posizioni politiche perché non sono esperto ed entrerei in un campo che non mi riguarda. Il voto è una cosa privata, come mi hanno sempre detto da bambino, quindi non mi sono mai espresso pubblicamente”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.