Trek-Segafredo, Juan Pedro López: “La Maglia Rosa rimarrà un ricordo che porterò con me per tutta la vita”

Juan Pedro López è stato uno dei grandi protagonisti del Giro d’Italia 2022. Il 25enne della Trek-Segafredo ha vestito la Maglia Rosa dopo la tappa dell’Etna e l’ha tenuta per 9 giornate di corsa consecutiva, mettendo in mostra doti di grande combattente. Inoltre, dopo aver perso il simbolo del primato, lo spagnolo ha continuato a lottare nell’ultima settimana della Corsa Rosa, riuscendo a chiuderla al decimo posto della classifica generale, di gran lunga il miglior risultato della sua carriera finora. Poi, López ha corso anche la Vuelta a España 2022, non riuscendo però a rimanere sui livelli del Giro.

“Il Giro d’Italia è stato magnifico per me – le parole di Lopez raccolte da Ciclismo a Fondo – È stata una delle corse più belle della mia vita. Mi sono goduto ogni momento in cui ho vestito la Maglia Rosa e quei giorni rimarranno fra i ricordi più belli per tutta la vita”. Lo spagnolo ha chiuso la Corsa Rosa portando a casa anche la Maglia Bianca di miglior giovane dell’edizione 2022.

Il sivigliano, che ha rinnovato il suo contratto con la Trek-Segafredo fino al termine della stagione 2025, traccia un bilancio della stagione appena conclusa: “È stata una buona annata, sono contento. La parte finale non è andata bene e ho dovuto anche operarmi (per la sinusite – ndr), ma nel ciclismo sai che quando le cose vanno bene devi essere anche preparato per il momento in cui andranno male. Ho imparato più dalle sofferenze della Vuelta che dalle gioie del Giro. Quando soffri ogni giorno, ti godi molto di più i momenti belli che arrivano dopo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button